Il professore che inneggiava ad Hitler sotto inchiesta a La Spezia

di Roberto Bosio,  Associazione Docenti Articolo 33, 5.1.2020

– Il professor Emanuele Castrucci non verrà licenziato dall’università di Siena per i suoi tweet filonazisti perché dal primo gennaio è in pensione. Intanto continua ad essere indagato (dalla procura di La Spezia, vista la sua residenza).

Questo non gli ha impedito di twittare a Capodanno: “Non sono nazista e nemmeno filonazista. Se mi sono occupato dell’argomento è perché, da filosofo della storia, riconosco che 75 anni fa si è verificato uno snodo definitivo riguardo all’interpretazione della storia mondiale e alla comprensione del destino di una civiltà”. E ancora: “Le mie idee non conformi al mainstream storiografico che ‘la storia scritta dal vincitore’ ha propinato su fatti avvenuti nell’ultimo secolo ha fatto sì che io sia stato scelto come capro espiatorio in una vergognosa campagna denigratoria orchestrata dai mezzi di comunicazione”.

Il professore ha poi chiuso l’account Twitter. Il suo profilo è ora sotto sequestro per decisione del tribunale del Riesame, che ha dato ragione al ricorso della procura di Siena dopo che il gip, invece, aveva respinto una richiesta di sequestro dello spazio social del docente.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

 

Il professore che inneggiava ad Hitler sotto inchiesta a La Spezia ultima modifica: 2020-01-05T21:00:21+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl