Immissioni in ruolo. GaE infanzia: il Governo non ci tutela

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola,  18.8.2016

cancella-gae-infanzia7

– Penso come una maestre della Scuola dell’Infanzia , in modo semplice ma coerente, eppure in questi giorni di un’estate mai arrivata per noi 18’000 docenti Infanzia ancora in GAE, i miei pensieri sembrano annullati e sopraffatti quasi violentati.

Siamo state abbandonate da questo Governo che ci ha promesso ma non ancora mantiene ciò che ci è dovuto, ovvero una stabilità lavorativa che sembra ancora lontana. Con il  gruppo “No discriminazione GAE Infanzia “Comitato Tutela Docenti Precari,di cui sono una admin, siamo arrivate a chiedere giustizia all’Europa:

http://www.orizzontescuola.it/ news/immissioni-ruolo-docenti- precari-gae-infanzia-hanno-dep ositato-procedura-infrazione- presso-comm

Mai avremmo pensato che uno Stato equo ci portasse a tanta esasperazione. Eppure questi giorni sono serviti a chiarire le idee , a capire che siamo in mezzo a un mare in tempesta a capire che a differenza degli altri campi della condotta umana nella sfera della politica non è mai stato un problema capire quali siano le azioni moralmente lecite e rispettivamente illecite,e non ha senso porsi dei limiti specialmente quando chi ci Governa ha predisposizioni Machiavelliche. Come espressione dell’anima, la politica è sicuramente la cura della “polis”,la cura della comunità e il suo scopo dovrebbe essere il bene comune, servendosi di un lavoro di mediazione che consenta equanimità, dovrebbe essere un punto di riferimento importante una garanzia che tiene la comunità coesa e non un insieme di cellule impazzite.

Noi ci sentiamo così, cellule impazzite che non hanno più una guida, un punto di riferimento.Per noi non c’è stato nessun piano di assunzioni straordinario, ci saranno solo briciole a settembre come da copione.

Speravamo in assunzioni più corpose, visto che le GM 2012 costituite solo da idonee non vincitrici, erano graduatorie decadute ma la politica Machiavellica ha escogitato un piano di ripristino per loro, dando anche opportunità (a noi negata) di assunzioni a livello nazionale.

Tutto questo sembra passato inosservato sotto gli occhi del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e del Ministro Giannini, eppure non è lontano il tempo in cui nella conferenza di presentazione della legge 107/15 ribadivano che “gli idonei sono idonei, non vincitori di concorso, quindi non potranno essere assunti”.

Ma di fatto e in concreto questo piano è stato supportato e poi approvato da alcuni componenti politici del nostro Governo ,che sotto gli occhi di tutti sulle loro lucide bacheche rassicuravano e rassicurano la categoria meritevole, per noi neppure una parola. Il decreto prevedeva l’assunzione del 15% GM 2012 nazionale e 85% GAE infanzia nelle regioni e province dove le GM erano esaurite, e del 50% GM e GAE, dove ancora presenti.

Un piccolo respiro di sollievo per noi delle GAe, ma peccato che i conti non tornano, con questo sistema visto l’esiguo numero dei posti di ruolo, un buon numero di GM restano fuori! Quale eresia sarà mai questa? E dire che le nostre GM furono chiuse e sepolte, senza suscitare crisi di panico o di identità.Quindi, i loro sostenitori, nonostante fosse Ferragosto e in pausa estiva, si sono attivati chiedendo l’innalzamento della percentuale del 15% a loro riservata, ovviamente a nostro discapito:

http: //www.orizzontescuola.it/ news/immissioni-ruolo-gm-infan zia-2012-sgambato-pd-assumere- tutti-coloro-che-hanno-fatto- domanda-nes

http://www.orizzontescuola.it/ news/immissioni-ruolo-e-gm-inf anzia-2012-lello-svuotare-grad uatorie-sud-chiesta-deroga-15- fase-nazio

Il compito fondamentale di un Governo è di governare equamente, nel bene di tutti non a discapito di molti in favore di pochi.

Chiedo al Min.Giannini, Sen.Faraone e Sen.Puglisi di intervenire in nostro favore, per far si che anche questa ingiustizia non avvenga.

Il potere si è sempre avvalso della confusione, dell’annebbiamento delle idee e delle coscienze, cosicchè fosse molto difficile scoprire il vero modo di operare.

Chiediamo in questo stato di confusione, in cui i diritti vengono riconosciuti a chi non li ha, il ripristino della giusta coscienza politica.

Ruolo per le GAE infanzia.

“L’etica politica è l’etica di colui che esercita attività politica, ma l’attività politica nella concezione di chi svolge il proprio argomento partendo dalla considerazione dell’etica professionale non è il potere in quanto tale, ma il potere per il raggiungimento di un fine che è il bene comune, l’interesse collettivo o generale. Non è il governo ma il buon governo. Uno dei criteri tradizionali e continuamente rinnovati per distinguere il buon governo dal malgoverno è per l’appunto la valutazione del conseguimento o meno di questo fine specifico: buon governo è quello di chi persegue il bene comune, il malgoverno è quello di chi persegue il bene proprio.” Jean Bodin – De la republique citato da Norberto Bobbio in “Elogio della mitezza” pag. 83

Elvira De Santis

#Nodiscriminazionegaeinfanzia

Comitato Tutela Docenti Precari

.

Immissioni in ruolo. GaE infanzia: il Governo non ci tutela ultima modifica: 2016-08-18T08:21:33+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl