Infanzia primaria: province con Gae esaurite

di Bruno Ventura, Scuola in Forma, 27.3.2019

– È atteso nelle prossime settimane il decreto di aggiornamento delle Gae. A beneficio di tutti i docenti interessati rimettiamo una panoramica della situazione provincia per provincia. Sulla possibilità di spostamento in una in cui le Gae sono esaurite si attende ancora il chiarimento del Miur. La normativa attuale non lo consentirebbe, circostanza che ridurrebbe ulteriormente le speranze residue dei docenti che vi figurano con la riserva.

Giudizi pendenti

È sempre in questa zona d’Italia che si registrano le liste d’attesa più lunghe. Il concorso riservato non riuscirà a soddisfare le esigenze di poter avere una cattedra stabile anche per l’esiguità del numero dei concorrenti. Oltre a questo bisogna tenere presente altre due questioni: i depennamenti di coloro che erano stati inseriti con cautelare e i reinserimenti di quelli che già vi figuravano. La rilevazione che segue, al netto dei movimenti determinati dai provvedimenti summenzionati, risale al periodo di presentazione delle domande per il concorso straordinario infanzia e primaria indetto con DDG n. 1456 del 9 novembre 2018.

Potrebbe interessarti:  Scuola, offerte di lavoro: concorsi infanzia ed educatori asilo nido, ecco dove e le scadenze per la domanda

La lista

Le regioni in cui le graduatorie di infanzia e primaria sono vuote risultano le seguenti:

  • Abruzzo
  • Basilicata
  • Campania
  • Friuli Venezia Giulia
  • Lazio
  • Liguria
  • Molise
  • Sardegna
  • Sicilia
  • Toscana
  • Veneto

Per visualizzare la situazione provincia per provincia scaricare l’allegato seguente.

Infanzia primaria: province con Gae esaurite ultima modifica: 2019-03-28T05:58:23+02:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl