Insegnanti: niente ferie l’ultima settimana di agosto?

di Antonio Cosenza, Money.it, 1.6.2020

– Le indicazioni dei Dirigenti Scolastici –

Insegnanti: la loro presenza sarà necessaria nell’ultima settimana di agosto per programmare il nuovo anno scolastico? I Dirigenti Scolastici chiedono di non prendere ferie per quel periodo.

Scuola: non c’è solo il rientro in classe, con tutte le linee guida da seguire, a far discutere. In questi giorni, infatti, si sta riflettendo anche sulla questione ferie, con i Dirigenti Scolastici che sembrano avere delle idee molto precise a riguardo.

In queste ore si comincia a parlare di “compressione” del diritto alle ferie maturate, in quanto sembra che molti Dirigenti Scolastici – viste le novità previste dal MIUR per il ritorno in classe a settembre – stiano chiedendo ai docenti di non programmare le ferie nelle ultime settimane di agosto (dal 24 al 31 di agosto), poiché per quel periodo potrebbe essere necessario un ritorno a scuola vista la moltitudine di operazioni da effettuare propedeutiche all’inizio – in presenza – del nuovo anno scolastico.

È bene sottolineare che non si tratta di una novità assoluta, visto che – come sostiene OrizzonteScuola – da anni ci sono scuole italiane che alla vigilia del 1° settembre prevedono attività che coinvolgono insegnanti e consigli di classe. Ma quanto successo sul fronte COVID-19, che come noto avrà ripercussioni anche sul prossimo anno scolastico, richiederà un impegnopersino maggiore rispetto agli anni precedenti.

Insegnanti: niente ferie l’ultima settimana di agosto?

Tra gli insegnanti, i nuovi PAI e PIA già sono stati definiti ironicamente come gli “incubi del prossimo anno scolastico”. Questi, infatti, saranno necessari per programmare l’inizio dell’a.s. 2020-2021, il quale comincerà con diverse attività di recupero.

Gli istituti scolastici, infatti, dovranno capire come fare per mettere insieme le attività indicate dal PAI (Piano di apprendimento individualizzato, per quegli studenti che hanno maturato insufficienze) e quelle del PIA (Piano di integrazione degli apprendimenti, nel quale vengono individuate le attività didattiche che causa COVID-19 e didattica a distanza non sono state svolte durante l’a.s. 2019-2020, come invece era previsto dal programma), in virtù specialmente delle nuove regole da seguire per limitare il rischio contagi.

Queste attività potrebbero avere inizio già agli inizi di settembre e per questo motivo nelle ultime settimane di agosto i docenti potrebbero essere chiamati dalla scuola per decidere in merito alle modalità organizzative. D’altronde bisognerà valutare come effettuare un eventuale smembramento delle classi – visto che al loro interno bisognerà garantire il distanziamento sociale – oltre a dover gestire i nuovi orari.

Tanti sono i temi che impegneranno tutto il mondo della scuola in una “corsa contro il tempo” che entrerà nel vivo a settembre. Una situazione che per questo motivo potrebbe avere ripercussioni sulle ferie degli insegnanti, come tra l’altro già confermano alcuni docenti i quali raccontano che da parte del proprio Dirigente Scolastico c’è stato l’invito a concentrare le ferie nelle prime settimane di agosto, restando così a disposizione per l’ultima settimana dell’a.s. 2019-2020.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Insegnanti: niente ferie l’ultima settimana di agosto? ultima modifica: 2020-06-02T04:55:56+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl