Insegnanti prossimi alla pensione: non più in classe per orario intero, ma tutor dei colleghi più giovani. Proposta

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 17.11.2017

– Il coordinatore della Gilda Rino Di Meglio ha lanciato una proposta per alleviare il carico di lavoro che grava sui docenti prossimi alla pensione.

“Negli ultimi 5 anni precedenti la cessazione dal servizio, gli insegnanti potrebbero essere impiegati in attività di tutoraggio dei colleghi più giovani. Si tratta di un’operazione che non comporterebbe alcun onere aggiuntivo per lo Stato – spiega Di Meglio – perché basterebbe attingere dall’organico funzionale. Inoltre, si potrebbe concedere la possibilità di cumulare metà pensione e part time a tutti i docenti che si trovano nell’arco dei cinque anni dal raggiungimento del requisito pensionistico”

“Questa soluzione, già adottata in altri Paesi europei, – conclude il coordinatore nazionale della Gilda – consentirebbe di liberare rapidamente cattedre a tempo parziale, agevolando l’ingresso di insegnanti giovani e rendendo contemporaneamente meno gravoso il lavoro dei docenti più anziani vicini alla pensione”.

La Gilda ha anche promosso una piattaforma per il rinnovo del contratto, che prevede il bonus docenti e il bonus merito nello stipendio, e un limite orario nonché la retribuzione alla formazione obbligatoria dei docenti.

Aumenti stipendiali. Gilda: bonus merito e carta docente nella busta paga, formazione obbligatoria con limiti orari e retribuzione

.

.

Insegnanti prossimi alla pensione: non più in classe per orario intero, ma tutor dei colleghi più giovani. Proposta ultima modifica: 2017-11-19T04:29:41+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl