Inserimento negli elenchi aggiuntivi di I fascia: occorre importare i titoli valutabili

Gilda Venezia Obiettivo scuola,  16.7.2021.

Chi deve scegliere la provincia e le 20 scuole?

Gilda Venezia

É disponibile da oggi la funzione per l’inserimento nelle fasce aggiuntive delle graduatorie provinciali e delle connesse graduatorie d’istituto.

Possono presentare istanza di inclusione negli elenchi aggiuntivi gli aspiranti che conseguiranno il titolo di abilitazione o di specializzazione entro il 31 Luglio 2021.

Gli aspiranti, ai fini dell’inserimento, dovranno dichiarare il titolo di accesso (il titolo di abilitazione o di specializzazione su sostegno) che permette l’inserimento nella relativa graduatoria di I fascia. In questo articolo ci occupiamo invece dei titoli valutabili e dei titoli di servizio.

TITOLI VALUTABILI

I soggetti che si inseriscono negli elenchi aggiuntivi sono graduati secondo i punteggi previsti dalle corrispondenti tabelle A allegate all’Ordinanza Ministeriale 10 luglio 2020, n. 60.

SOGGETTI NON INSERITI IN ALCUNA GRADUATORIA

Secondo quanto stabilito dall’art. 1 comma 5 del DM 51 del 3 marzo 2021 i soggetti non inseriti in alcuna graduatoria dichiarano i titoli posseduti e conseguiti entro la data del 6 agosto 2020, prevista dal DD 21 luglio 2020, n. 858.
Questo significa che i docenti che si iscrivono per la prima nelle GPS, non avendo mai dichiarato alcun titolo, dovranno dichiarare tutti i titoli posseduti purché conseguiti sempre entro la data del 6 agosto 2020 (ovvero entro la scadenza della presentazione delle istanze per l’inserimento nelle GPS, in occasione dell’aggiornamento tradizionale).

SOGGETTI GIÀ INSERITI NELLE GPS

L’art. 1 comma 5 del DM 51 prevede altresì che i soggetti già inseriti nelle graduatorie per le stesse o altre classi di concorso devono dichiarare ex novo solo i titoli non dichiarati all’atto delladomanda di inserimento nelle GPS, ma conseguiti entro la data del 6 agosto 2020, prevista dal DD 21 luglio 2020, n. 858. I nuovi titoli, non precedentemente dichiarati, saranno validi esclusivamente per le graduatorie delle fasce aggiuntive.
Questo punto merita di essere attenzionato.
Infatti, se è vero che chi è già inserito nelle GPS non deve dichiarare titoli già dichiarati, è altrettanto vero che, affinché questi siano valutati anche nelle nuove graduatorie in cui ci si inserisce, occorre procedere alla loro importazione. Questo perché l’O.M. 60/2020 prevede che i titoli culturali devono essere indicati per ciascuna tabella di valutazione collegata alle specifiche GPS cui i candidati hanno titolo all’inserimento.

A tal fine nella piattaforma è presente un’apposita sezione ‘importa titoli ulteriori rispetto al titolo di accesso-Sezione B’ nella quale vengono proposti gli eventuali titoli, già dichiarati a inizio biennio, che l’aspirante può importare o convertire, ai fini della valutazione nelle GPS I fascia in cui ci si inserisce.

Cliccando sul tasto ‘Importa sulla domanda’ il sistema registra il titolo in oggetto o il corrispettivo convertito in riferimento alla graduatoria di prima fascia dichiarata nella domanda degli elenchi aggiuntivi. Effettuata l’operazione, i titoli importati risultano presenti nella apposita sezione ‘titoli ulteriori rispetto al titolo di accesso Sezione B’.

Il sistema opera comunque una validazione in riferimento alle graduatorie di nuovo inserimento.

TITOLI DI SERVIZIO

Il discorso è diverso nel caso dei titoli di servizio per il quale già l’O.M. 60/2020 prevedeva che venissero caricati una sola volta e poi valutati in automatico su tutte le altre classi di concorso.
Nella sezione titoli di servizio è possibile dichiarare eventuali titoli di servizio prestati. Per accedere alla sezione, cliccare su «Azioni disponibili» in corrispondenza della voce «Titoli di servizio» e successivamente su «Accedi».

  • L’aspirante non già inserito nelle GPS ha la possibilità di dichiarare tutti i titoli di servizio prestati fino alla data del 06/08/2020. Nel caso in cui l’aspirante era presente nelle graduatorie d’istituto del triennio 2017/20 il sistema consente di importare i servizi noti al fascicolo del personale: i servizi, che vengono reperiti e proposti, sono quelli statali del personale docente ed educativo non di ruolo prestati nelle scuole del territorio italiano gestito dal Sistema Informativo dell’Istruzione.
  • I servizi già dichiarati nelle GPS di 2^ fascia non potranno essere modificati e saranno validi per la graduatoria di 1^ fascia per cui si sta chiedendo l’inclusione negli elenchi aggiuntivi.
  • I servizi non già dichiarati (ma sempre conseguiti entro il 06/08/2020) possono essere dichiarati nell’istanza ma saranno validi solo per le graduatorie di 1^ fascia per cui si sta chiedendo l’inclusione negli elenchi aggiuntivi e non saranno validi per le graduatorie di inizio biennio.

INSERIMENTO NELLE GRADUATORIE PROVINCIALI

Con la presente domanda i docenti che hanno conseguito il titolo di abilitazione\specializzazione possono chiedere l’inserimento nell’elenco aggiuntivo delle Graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) e nelle connesse graduatorie d’istituto.
A tal fine ricordiamo che mentre le GPS sono utilizzate per le supplenze annuali (31 agosto) e fino al termine delle attività didattiche (30 giugno), dalle graduatorie d’istituto si attinge per le supplenze brevi.

DOCENTI CHE HANNO CONSEGUITO SPECIALIZZAZIONE ALL’INSEGNAMENTO

Con riferimento ai docenti che hanno conseguito la specializzazione all’insegnamento si possono verificare 3 diverse casistiche:

  • Docente già inserito nelle GPS di seconda fascia per il sostegno per il relativo grado.

esempio: docente che, avendo 3 annualità di servizio su posto di sostegno, è già inserito nella II fascia GPS sostegno per il relativo grado\ordine di scuola. Avendo conseguito il titolo di specializzazione nello stesso grado\ordine chiede l’inserimento nella corrispondente I fascia GPS sostegno.

In tal caso il docente viene collocato nell’elenco aggiuntivo della relativa GPS di prima fascia e negli elenchi aggiuntivi delle graduatorie d’istituto di seconda fascia per la provincia e per le stesse istituzioni scolastiche già richieste all’atto di presentazione della domanda dello scorso anno.

  • Docente non inserito nelle GPS di seconda fascia per il sostegno per il relativo grado, ma inserito in altra GPS

esempio: docente che è già inserito nella II fascia\I fascia per altre classi di concorso. Avendo conseguito il titolo di specializzazione su sostegno chiede l’inserimento nella corrispondente I fascia GPS sostegno.

In tal caso l’aspirante è collocato nell’elenco aggiuntivo della relativa GPS di prima fascia e sceglie sino a 20 istituzioni scolastiche per la collocazione negli elenchi aggiuntivi delle graduatorie d’istituto di seconda fascia, nella stessa provincia per la quale ha presentato domanda lo scorso anno.

  • Docente non inserito in alcuna GPS = procede alla scelta della provincia di inserimento e sino a un massimo di 20 istituzioni scolastiche all’interno della stessa provincia, per il sostegno per i gradi per i quali è in possesso del titolo di specializzazione.

In questo caso il docente, non essendo iscritto in alcuna GPS, deve evidentemente scegliere ex novo sia la provincia di inserimento sia le 20 scuole ai fini delle convocazioni da graduatorie d’istituto.

DOCENTI CHE HANNO CONSEGUITO L’ABILITAZIONE ALL’INSEGNAMENTO

Con riferimento ai docenti che hanno conseguito l’abilitazione all’insegnamento si possono verificare 3 diverse casistiche:

  • Docente già inserito nelle GPS di seconda fascia per le quali dichiara il possesso dell’abilitazione.
    In questo caso il docente chiede l’inserimento nella I fascia per una classe di concorso per cui risulta già nella rispettiva II fascia.

esempio 1: docente inserito nella II fascia GPS per la classe di concorso A-46 che ha conseguito titolo di abilitazione e quindi chiede l’inserimento nella corrispondente I fascia GPS.

esempio 2: docente inserito nella II fascia GPS per primaria EEEE in quanto laureando in scienze della formazione primaria, che nel frattempo ha conseguito la laurea e chiede l’inserimento nella corrispondente graduatoria di I fascia EEEE.

In tal caso il docente è collocato nell’elenco aggiuntivo della relativa GPS di prima fascia e negli elenchi aggiuntivi delle GI di seconda fascia per la stessa provincia e per le stesse istituzioni scolastiche richieste all’atto dell’iscrizione lo scorso anno.

  • Docente non inserito nelle GPS per le quali dichiara il possesso del titolo di abilitazione, ma collocato in altra GPS.

In questo caso il docente chiede l’inserimento nella I fascia per una classe di concorso per cui non risulta già nella rispettiva II fascia.

esempio: docente inserito nella II fascia GPS per la classe di concorso A-46 che ha conseguito titolo di abilitazione per un’altra classe di concorso e quindi chiede per quest’ultima l’inserimento nella corrispondente I fascia GPS. In questo il docente è collocato nell’elenco aggiuntivo di prima fascia della GPS della stessa provincia in cui si era iscritto lo scorso anno ma, diversamente dal caso precedente, dovrà scegliere sino a 20 istituzioni scolasticheper la collocazione negli elenchi aggiuntivi delle relative GI di seconda fascia.

  • L’aspirante non inserito in alcuna GPS procede alla scelta della provincia di inserimento e sino a un massimo di 20 istituzioni scolastiche all’interno della provincia per ogni insegnamento per il quale dichiara il possesso del titolo di abilitazione.

In questo caso il docente, non essendo iscritto in alcuna GPS, deve evidentemente scegliere ex novo sia la provincia di inserimento sia le 20 scuole ai fini delle convocazioni da graduatorie d’istituto.

VEDI LA GUIDA DEL MINISTERO

.

.

.

.

.

.

Inserimento negli elenchi aggiuntivi di I fascia: occorre importare i titoli valutabili ultima modifica: 2021-07-17T07:24:23+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl