Le ferie solidali, i giorni cedibili ai colleghi in difficoltà

 

Andrea Carlino, La Tecnica della scuola, 13.6.2017

– Il nuovo contratto del comparto scuola includerà anche il regime delle ferie e dei riposi. Come segnala Italia Oggi dal 24 settembre 2015 è entrato in vigore l’articolo 24 del D.lgs n. 151/2015 che dispone che i lavoratori possono cedere a titolo gratuito i riposi e le ferie da loro maturati ai lavoratori dipendenti dallo stesso datore di lavoro, al fine di consentire a questi ultimi di assistere i figli minori che per particolari condizioni di salute necessitano di cure.

La cessione dovrà avvenire soltanto allo scopo di fornire cura e assistenza a figli minori che hanno bisogno della presenza dei genitori per le particolari condizioni di salute, quindi le giornate di ferie potranno essere donate a colleghi che hanno figli affetti da grave patologia o handicap.

La misura è valida sia per i lavoratori del settore privato che per quelli del pubblico impiego.

Altro capitolo riguarda la previdenza complementare: il contratto dovrebbe individuare soluzioni volte a favorire un incremento dei lavoratori iscritti in regime di tfr o con minore anzianità.

La normativa imita la legge francese Mathys, creata in omaggio al piccolo Matys Germain di 10 anni affetto da tumore e morto il 31 dicembre 2009. I colleghi del papà gli regalarono tutti i giorni di ferie arretrati che avevano per permettergli di passare più tempo possibile con il bambino.

.

Le ferie solidali, i giorni cedibili ai colleghi in difficoltà ultima modifica: 2017-06-13T21:50:33+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl