L’Italia spende poco per l’istruzione

di Pasquale Almirante, La Tecnica della scuola, 10.3.2018

Tuttavia, come è però purtroppo noto, e come ogni anno con ritualità viene precisato, è avara nell’esborso di soldi per l’istruzione.

Eurostat: Italia avara con l’istruzione

Infatti, secondo Eurostat, la più bassa rispetto alla media Ue (che è 4,7%) è la spesa italiana per l’istruzione (3,9%), mentre i Paesi che spendono di più per questo settore sono Danimarca (6,9%), Svezia (6,6%), Belgio (6,4%) e Finlandia (6,1%).

In generale in Europa molto meno peso hanno i settori ‘ordine pubblico e sicurezza’ (1,3%), ‘difesa’ (1,3%), ‘cultura e religione’ (1%), ‘protezione ambientale’ (0,7%) e ‘case popolari e servizi per la comunità’ (0,6%).

L’Italia è leggermente sotto la media per la spesa per cultura e religione (0,8%), ma spende di più per la protezione ambientale (0,9%).

.

.

.

L’Italia spende poco per l’istruzione ultima modifica: 2018-03-11T05:42:43+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl