Maturità 2020: quanto prende un presidente di commissione?

di Teresa Maddonni, Money.it, 9.6.2020

Maturità 2020: quanto prende un presidente di commissione? Rispondiamo a questa domanda dal momento che molti sono ancora i posti vacanti a meno di dieci giorni dall’inizio degli esami di Stato.
Gilda Venezia

Maturità 2020: quanto prende un presidente di commissione? Domanda lecita dal momento che specie al Nord Italia a meno di dieci giorni dall’inizio dell’esame di Maturità 2020 le commissioni sono incomplete a causa della mancata adesione dei presidenti di commissioni.

Sembra che il Miur, pur essendo meno il lavoro svolto in termini di giorni dal momento che la Maturità 2020 si svolgerà con il solo orale, abbia deciso di lasciare inalterati i compensi di presidenti e commissari come da tabelledi un decreto che risale ormai al 2007.

Il Miur, nella persona della ministra Lucia Azzolina, ha anche modificato i requisiti per accedere alla posizione di presidente di commissione.

Quest’anno la Maturità 2020 avrà eccezionalmente la commissione composta da sei commissari interni e il solo presidente sarà esterno. Vediamo nel dettaglio, vista anche la scarsa reperibilità per la Maturità 2020, quanto prende un presidente di commissione.

Maturità 2020: quanto prende un presidente di commissione

Per la Maturità 2020 quanto prende il presidente di commissione è definito da uno specifico decreto del 2007. Sembra, come abbiamo anticipato che il Miur abbia deciso di non modificare, almeno secondo quanto riporta il Sole24Ore, il compenso per il presidente di commissione e per i commissari interni. Potrebbe averlo fatto per incentivarli a partecipare agli esami.

Nel dettaglio vediamo il compenso correlato alla funzione e attribuito per la partecipazione a ogni commissione.

  • Il presidente di commissione della Maturità 2020 prende 1.249 euro;
  • il commissario interno prende 399 euro;
  • il commissario esterno prende 911 euro.

Vediamo nel dettaglio invece i compensi della commissione della Maturità 2020 in relazione alla residenza e alla sede dell’esame.

  • Per la nomina nel proprio comune di residenza o al di fuori del comune di residenza o di servizio in sede di esame raggiungibile in 30 minuti con i mezzi di linea extraurbani più veloci commissari interni ed esterni come anche il presidente di commissione prendono 171 euro;
  • per la nomina fuori dal proprio comune di residenza o di servizio in sede di esame raggiungibile in un tempo che va dai 31 ai 60 minuti con i mezzi di linea extraurbani più veloci commissari interni ed esterni come anche il presidente di commissione prendono 568 euro;
  • per la nomina fuori dal proprio comune di residenza o di servizio in sede di esame raggiungibile in un tempo che va dai 61 ai 100 minuti con i mezzi di linea extraurbani più veloci commissari interni ed esterni come anche il presidente di commissione prendono 908 euro;
  • per la nomina fuori dal proprio comune di residenza o di servizio in sede di esame raggiungibile in un tempo superiore ai 100 minuti con i mezzi di linea extraurbani più veloci commissari interni ed esterni come anche il presidente di commissione prendono 2.270 euro.

Ancora il compenso per ciascuna materia e per ciascun candidato spettante al personale impegnato negli esami preliminari dei candidati esterni privatisti è di 15 euro. Il compenso massimo attribuibile invece a ciascun componente del Consiglio di classe o di specifica commissione impegnato negli esami preliminari il compenso è di 840 euro.

Le cifre che abbiamo fino a ora illustrato e che ci fanno capire quanto prende il presidente di commissione per la Maturità 2020 sono da considerarsi al lordo, oltre ovviamente al fatto che quest’anno non ci sono i commissari esterni.

Maturità 2020: i giorni di lavoro del presidente di commissione

Dal momento che pare che per la Maturità 2020 non cambierà quanto prende il presidente di commissione vediamo anche quanti sono i giorni di lavoro.

Sappiamo che le commissioni si insedieranno il 15 giugno per iniziare l’esame orale il 17 alle 8 e 30, e che in una giornata sostengono l’esame cinque studenti e che in media una classe va dai 25 ai 30 alunni. Se consideriamo la ripartizione per i giorni d’esame più i due precedenti oltre a quello conclusivo, alla fine le giornate di lavoro si riducono a sei o sette, ma non dovrebbero eccedere i dieci giorni. Bisogna considerare infatti che non ci sono le prove scritte che richiedono anche successivamente il tempo della correzione e dell’assegnazione dei voti.

Per la Maturità 2020 bisogna inoltre tener presente che ciascun presidente potrebbe anche essere chiamato a coprire più di una commissione. Il pagamento del compenso della commissione avviene entro il mese di agosto.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Maturità 2020: quanto prende un presidente di commissione? ultima modifica: 2020-06-10T05:36:37+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl