Mobilità, come faccio ad essere trasferito nel corso serale

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 20.2.2020

– Le preferenze esprimibili nella domanda di trasferimento possono riguardare sia il corso diurno che il corso serale.

I docenti interessati al corso serale, per esprimere questa scelta, devono rispettare le regole previste nel CCNI sulla mobilità, in quanto per questa richiesta sono previste specifiche indicazioni e non rispettarle potrebbe comportare la non validità della preferenza.

La richiesta può essere in forma analitica o sintetica secondo precise regole, come di seguito indicate

Preferenza analitica per corso serale

Il docente che desidera essere trasferito o ottenere il passaggio su specifiche scuole, in cattedre che funzionano in corsi serali, deve formulare la preferenza specifica per il corso serale di ciascun istituto richiesto.

Coloro che risultano titolari nel corso diurno di un istituto dove funziona anche un corso serale e desiderano il trasferimento, all’interno dello stesso istituto, dal corso diurno al corso serale, devono farne specifica richiesta riportando il codice corrispondente al corso serale.

Preferenza sintetica per corso serale

Il docente che esprime preferenza sintetica su comune, distretto o provincia, per includere anche i corsi serali in tale preferenza, dovrà esplicitare la sua richiesta in una specifica casella del modulo domanda

Si tratta della sezione “Preferenze”, dove nel modulo utilizzato lo scorso anno per il trasferimento nella scuola Secondaria II grado, la casella da spuntare per indicate la richiesta era la numero 40:

40. Disponibilità all’insegnamento sulle scuole serali

Spuntando tale casella tutte le scuole comprese nella singola preferenza sintetica saranno valutate anche per eventuali disponibilità nei corsi serali

Senza tale indicazione, la valutazione della singola preferenza sintetica riguarderà solo i corsi diurni

Come chiarisce, infatti, l’art.12 comma 3 del CCNI:

Nel caso in cui l’insegnante adoperi preferenze di tipo sintetico (comune, distretto, provincia), poiché tali preferenze non comprendono cattedre o cattedre orario con titolarità in corsi serali, il medesimo, qualora desideri essere assegnato anche su tali cattedre, deve farne esplicita richiesta nella apposita casella del modulo-domanda. Tale richiesta vale per tutte le preferenze sintetiche espresse non essendo differenziabile a livello di singola preferenza.

Sempre con riguardo alle preferenze sintetiche, nel comma 5 dello stesso art.12, si fa presente che, qualora il docente abbia richiesto anche il corso serale, barrando l’apposita casella del modulo domanda, la ricerca di tale tipo di cattedra viene effettuata, in stretto ordine sequenziale, secondo le seguenti priorità:

a) corsi diurni per ciascun istituto compreso nella singola preferenza sintetica, secondo l’ordine del bollettino

b) corso serali per ciascun istituto compreso nella singola preferenza sintetica, secondo l’ordine del bollettino.

È utile chiarire, inoltre, che la cattedra orario tra il corso diurno e il corso serale (o viceversa) viene considerata come cattedra orario esterna fra due istituti diversi. Pertanto, coloro che hanno fatto esplicita richiesta per le cattedre orario fra istituti diversi, anche se non hanno espresso richiesta per i corsi serali, possono essere trasferiti anche su cattedre orario fra corsi diurni e corsi serali, se il corso serale risulta sede di completamento della COE.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Mobilità, come faccio ad essere trasferito nel corso serale ultima modifica: 2020-02-20T08:14:32+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl