Nuova nomina dal concorso 2018 per chi è già a tempo indeterminato: ecco come si valuta l’attuale servizio di ruolo

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 30.6.2019

– Entro agosto si concluderanno le immissioni in ruolo dalle graduatorie FIT 2018. Quali sono i casi per chi è già di ruolo e accetta una nuova nomina?

Francesca scrive
Sono una docente immessa in ruolo nell’a.s. 2012/2013 sul sostegno scuola secondaria di primo grado (AD00), classe di concorso A022 (ex A043 ossia Italiano, Storia, Geografia nella scuola secondaria di I grado), con un servizio preruolo di tre anni, di cui due sul sostegno. Nel corso dell’a.s. 2018/2019 sono stata dichiarata perdente posto sul sostegno e ho ottenuto trasferimento in una scuola distante circa 90 minuti dal comune in cui risiedo. Avendo partecipato al concorso riservato ai docenti abilitati (DDG 85/2018 – Ambito Disciplinare 04) ed essendo inserita in posizione utile per una eventuale immissione in ruolo sia nella A012 che nella A022 vorrei capire, qualora decidessi di accettare una nuova proposta di contratto a tempo indeterminato nella classe di concorso A022, come mi verrebbe calcolato il punteggio pregresso (6 anni di ruolo nella AD00, 2 anni preruolo AD00 e un anno A022)? Dovrei rifare l’anno di prova? Grazie di cuore!

Accettazione nuova proposta concorso 2018

I docenti a tempo indeterminato hanno potuto partecipare al concorso 2018 sia  per la stessa classe di concorso per cui sono già in ruolo, sia per altra classe di concorso stesso o diverso ruolo. Se in posizione utile potranno accettare una nuova nomina con decorrenza giuridica ed economica 1/9/2019.

Nuovo anno di prova e di formazione

Con le modifiche attuate al FIT il docente nominato da graduatorie del concorso 2018 (I e II grado) non avrà più, come successo per il 2018/19, una supplenza a tempo determinato ma verrà trattato come tutti gli altri docenti assunti a tempo indeterminato (dalle GAE o dal concorso 2016) per cui il servizio sarà direttamente a tempo indeterminato (decorrenza (1/9/2019) e, nei gli stessi casi previsti per i passaggi di ruolo, se assunto in un diverso ruolo rispetto al precedente dovrà sostenere l’anno di prova e di formazione.

Conclusioni

La collega che scrive è già di ruolo nella A22 scuola di I grado posto di sostegno ed in posizione utile nelle graduatorie del concorso 2018 sia per questa classe di concorso, sia per la A12 scuola di II grado.

  • Qualora accettasse una nuova proposta sempre nella A22 sostanzialmente non cambierebbe nulla nella sua posizione di ruolo, in quanto si tratterebbe di un prosecuzione all’interno del proprio ruolo e della propria classe di concorso e non ci sarà bisogno di nessun adempimento formale, compresa la non ripetizione dell’anno di prova e formazione. Quanto detto si applica anche a chi, per esempio, accetta una nuova nomina nello stesso grado di scuola ma diversa classe di concorso (es. in ruolo nella A11 e accetta nuova nomina nella A12).

Diverso invece è il caso di un’eventuale accettazione per la A12.

  • In questo caso la nuova accettazione è paragonabile ad un passaggio di ruolo (da I a II grado) per cui la docente dovrà sostenere l’anno di prova e di formazione e gli anni di ruolo pregressi nel I grado (compreso sostegno) saranno valutati la metà (3 punti) nella graduatoria interna di istituto. Al termine dell’anno di prova dovrà inoltrare domanda di una nuova ricostruzione di carriera. In poche parole è come se la docente avesse ottenuto un passaggio di ruolo in cui gli anni pregressi di ruolo non si “perdono”, sono sempre riconosciuti nella carriera ma con una diversa valutazione del punteggio, almeno ai fini della graduatoria interna di istituto.

Non cambia invece nulla per gli anni di pre ruolo che indifferentemente sono sempre valutati allo stesso modo.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Nuova nomina dal concorso 2018 per chi è già a tempo indeterminato: ecco come si valuta l’attuale servizio di ruolo ultima modifica: 2019-06-30T17:42:08+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl