Nuovo accordo sui servizi minimi in caso di sciopero

dalla Gilda degli insegnanti, 25.11.2019

– Resoconto dell’incontro all’Aran –

Stamattina all´Aran si è tenuto un ulteriore incontro per rinegoziare l´accordo sui servizi minimi in caso di sciopero.

L´Agenzia è rimasta ferma nel proporre la possibilità di precettare un certo numero docenti in caso di sciopero e la Gilda-Unams ha ribadito la propria netta contrarietà a questa ipotesi.

Riteniamo inaccettabile una proposta che preveda un ulteriore compressione del diritto di sciopero e che imponga il demansionamento dei docenti precettati, i quali, oltre a vedersi precludere la possibilità di scioperare, verrebbero assoggettati ad un ruolo di mera vigilanza nei confronti degli alunni.

Alcuni passi avanti sono stati fatti, invece, per quanto riguarda la richiesta avanzata dall´Aran circa la possibilità, per i dirigenti, di chiedere ai docenti di presentare una dichiarazione di adesione o meno allo sciopero. Dichiarazione che sarà facoltativa. E anche per quanto riguarda l´obbligo, per le istituzioni scolastiche, di informare i genitori sul peso delle organizzazioni sindacali che abbiano indetto lo sciopero. In questa materia l´Aran ha specificato che le informazioni da dare alle famiglie dovranno riguardare solo le astensioni proclamate nell´anno in corso e in quello precedente.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Nuovo accordo sui servizi minimi in caso di sciopero ultima modifica: 2019-11-25T21:39:32+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl