Pensioni, presentazione domanda maestre infanzia esonerate dall’aumento dei requisiti

Orizzonte_logo14
Orizzonte Scuola, 9.1.2019 

– L’Inps, come riferito, ha fornito istruzioni per la presentazione della domanda di pensione con esonero dei cinque mesi per aspettativa di vita, da parte di coloro i quali svolgono lavori gravosi, tra cui le maestre della scuola dell’infanzia, come previsto dalla legge n. 205/2017.

Qui tutte le categorie interessate

Pensione di vecchiaia e anticipata

Il blocco di 5 mesi, per chi svolge lavori gravosi, riguarda sia la pensione di vecchiaia che la pensione anticipata, per cui i predetti lavoratori potranno andare in pensione:

  • con 66 anni e 7 mesi d’età (pensione di vecchiaia);
  • con 42 anni e 10 mesi di contributi gli uomini, con 41 e 10 mesi le donne (pensione anticipata; ricordiamo che il decreto di prossima emanazione su quota 100 introdurrà il blocco anche per le altre categorie di lavoratori).

Presentazione domanda

La domanda di pensione, unitamente alla documentazione di seguito indicata, deve essere presentata, esclusivamente in via telematica, attraverso uno dei seguenti canali:

  • WEB, se in possesso di un PIN INPS, di una identità SPID o di una Carta Nazionale dei Servizi (CNS) per l’accesso ai servizi telematizzati dell’Istituto;
  • Contact Center multicanale, chiamando da telefono fisso il numero verde gratuito 803 164 o da telefono cellulare il numero 06 164164, a pagamento in base al piano tariffario del gestore telefonico, se in possesso di PIN;
  • Patronati e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi, anche se non in possesso di PIN.

Alla domanda va allegata una dichiarazione del datore di lavoro, utilizzando l’apposito modello Inps (reperibile sul sito dell’Istituto al seguente percorso: “Prestazioni e servizi” > “Tutti i moduli” > “Assicurato/pensionato”). Il modello per i dipendenti pubblici è contrassegnato dal codice AP116.

Il datore di lavoro deve dichiarare:

  • i periodi di svolgimento delle professioni considerate attività gravose di cui all’allegato A) del decreto 5 febbraio 2018 del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, emanato di concerto con il Ministero dell’Economia e delle finanze;
  • il contratto di lavoro applicato;
  • il livello di inquadramento attribuito;
  • le mansioni svolte con i relativi codici professionali attribuiti, ove previsti, come individuati dall’allegato A) del citato decreto 5 febbraio 2018.

Personale scuola

Considerato che per il personale della scuola ossia per la maestre dell’infanzia, il termine ultimo di presentazione delle domande di cessazione è scaduto il 12 dicembre scorso,  il Miur – scrive la Cisl Scuola – fornirà a breve indicazioni con i termini e le modalità di presentazione.

.

.

.

.

.

Pensioni, presentazione domanda maestre infanzia esonerate dall’aumento dei requisiti ultima modifica: 2019-01-09T20:56:47+02:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl