Pensioni, quota 100 da febbraio. Come sarà finanziata, quanti insegnanti e ATA interessati

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 16.10.2018

– La riforma della legge Fornero con l’introduzione della quota 100 dovrebbe partire dal prossimo mese di febbraio, almeno secondo quanto deciso dalla maggioranza di Governo.

Quota 100

La quota 100 permette di andare in pensione con i seguenti requisiti:

  • 38 anni di contributi;
  • 62 anni d’età.

Non dovrebbe essere, come invece preventivato all’inizio nessuna penalizzazione, come già riferito.

Risorse necessarie

Le risorse necessarie alla realizzazione della quota 100, come riferisce Adnkronos, sarebbero pari a 7 miliardi circa, come riferito da Salvini, il quale ha dichiarato che l’obiettivo “l’obiettivo finale è azzerare tout court la legge Fornero” e “di arrivare a quota 41 pura”.

L’esecutivo, al fine di reperire le risorse necessarie alla quota 100 e alle altre misure, sembrerebbe che stia pensando a confermare il blocco della rivalutazione delle pensioni. Approfondisci

40.000 insegnanti e ATA interessati

il quotidiano La Verità , calcolatrice alla mano, ha messo assieme gli effetti prodotti dalla revisione della legge Fornero: l’età pensionistica anticipata consentirebbe l’assunzione di 40.000 docenti e 50.000 lavoratori nel campo sanitario.

.

.

.

Pensioni, quota 100 da febbraio. Come sarà finanziata, quanti insegnanti e ATA interessati ultima modifica: 2018-10-16T17:19:37+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl