Presidenza esami di Stato secondo ciclo: esclusi i ds del primo ciclo, ANP protesta

di Reginaldo Palermo, La Tecnica della scuola, 10.3.2018

– Anche i dirigenti scolastici di scuole del primo ciclo hanno diritto di presentare domanda per essere nominati presidenti delle commissioni per l’esame di Stato del secondo ciclo: lo sostiene l’Associazione nazionale presidi con un comunicato di qualche ora.

“Nell’imminenza della pubblicazione della nota ministeriale relativa alla composizione delle commissioni per l’Esame di Stato, ANP rinnova la richiesta, già avanzata il 30 gennaio 2018 alla Ministra Fedeli, di eliminare il divieto di nomina alla presidenza delle commissioni degli Esami di Stato del secondo ciclo per i dirigenti delle istituzioni scolastiche del primo ciclo”.

L’ANP sottolinea che non c’è nessuna norma di legge che impedisca ai dirigenti delle scuole del primo ciclo di presiedere commissioni per l’Esame di maturità.

“La circolare negli anni passati – aggiunge l’ANP – pur riconoscendo la facoltà per i dirigenti scolastici di presentare domanda per entrambi i gradi di istruzione, ha però di fatto  introdotto il divieto di nomina a Presidente del ‘personale utilizzato’ negli Esami del primo ciclo”.

Secondo l’ANP è necessario che il MIUR elimini questo divieto che “non si fonda su alcun presupposto normativo, garantendo a ciascun dirigente la possibilità di vedere valorizzata la propria professionalità e ad avere pari opportunità nell’accesso ad un compenso che concorre a formare la base contributiva e pensionabile della sua retribuzione”

.

.

.

Presidenza esami di Stato secondo ciclo: esclusi i ds del primo ciclo, ANP protesta ultima modifica: 2018-03-11T21:02:51+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl