Referente scolastico Covid 19, il docente non ha obblighi di accettare l’incarico

di Lucio Ficara,  La Tecnica della scuola, 1.9.2020.

Gilda Venezia

In questi primi giorni dall’avvio di anno scolastico 2020/2021, i Dirigenti scolastici stanno individuando i referenti scolastici Covid 19. I docenti individuati a svolgere la funzione di referente scolastico Covid 19, non hanno obblighi di accettare tale incarico.

Referenti scolastici Covid 19, con chi si interfacciano

Il ruolo di referente scolastico Covid 19 può essere ricoperto da un docente o da un componente del personale Ata, ma anche dallo stesso Dirigente scolastico.

Il referente scolastico Covid 19 deve svolgere un ruolo di interfaccia con il dipartimento di prevenzione e dovrebbe creare una rete con le altre figure analoghe nelle scuole del territorio. Deve essere identificato un sostituto per evitare interruzioni delle procedure in caso di assenza del referente.
Il referente scolastico per COVID-19 dovrebbe essere possibilmente identificato a livello di singola sede di struttura piuttosto che di istituti comprensivi e i circoli didattici, per una migliore interazione con la struttura stessa.
Il referente del DdP ( Dipartimento di Prevenzione) e il suo sostituto devono essere in grado di interfacciarsi con tutti i referenti scolastici identificati, i quali devono ricevere adeguata formazione sugli aspetti principali di trasmissione del nuovo coronavirus, sui protocolli di prevenzione e controllo in ambito scolastico e sulle procedure di gestione dei casi COVID-19 sospetti/ o confermati.

Utilità del referente scolastico Covid 19

L’operatore scolastico che viene a conoscenza di un alunno sintomatico deve avvisare il referente scolastico per COVID-19.
Il referente scolastico per COVID-19 o altro componente del personale scolastico deve telefonare immediatamente ai genitori/tutore legale.

Il referente scolastico COVID-19 deve fornire al Dipartimento di prevenzione l’elenco dei compagni di classe nonché degli insegnanti del caso confermato che sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi.

Il referente scolastico per il COVID-19 deve comunicare al DdP se si verifica un numero elevato di assenze improvvise di studenti in una classe (es. 40%; il valore deve tenere conto anche della situazione delle altre classi) o di insegnanti.

I referenti scolastici per il COVID-19 sranno formati a distanza, il corso asincrono sarà fruibile dal 28 agosto al 31 deicembre 2020 e potranno parteciparvi fino a 100 mila utenti.

Il docente può rifiutare l’incarico

I docenti o il personale Ata non hanno obblighi di accettare l’incarico di referente scolastico per il COVID-19, perché si tratta di un incarico aggiuntivo. Tale funzione potrebbe essere retribuita attraverso un’apposita finestra di riapertura della contrattazione integrativa di Istituto.

.

.

.

.

.

.

.

.

Referente scolastico Covid 19, il docente non ha obblighi di accettare l’incarico ultima modifica: 2020-09-02T07:02:33+02:00 da Gilda Venezia

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl