Scuola, bonus 500 euro docenti: chiarimenti su tutte le casistiche relative alla scadenza del 31 agosto

di Luigi Rovelli, Scuola in Forma, 11.8.2019

– Scuola, bonus 500 euro docenti: chiarimenti su tutte le casistiche relative alla scadenza del 31 agosto –

Come abbiamo già ricordato nei giorni scorsi, il 31 agosto rappresenterà il termine ultimo per poter accedere alla piattaforma ‘Carta del Docente’: infatti, come di consueto, la piattaforma verrà sospesa a settembre per dare la possibilità di poter accreditare i nuovi 500 euro relativi al bonus docenti per la formazione e l’aggiornamento professionale. Occorre tener presente che quella data coincide anche con il termine ultimo di utilizzo per la Carta del Docente relativa all’anno scolastico 2017/8: in caso di mancato utilizzo, il docente andrà a perdere quell’importo in maniera definitiva.
Andiamo a fare chiarezza sulle diverse situazioni che potrebbero presentarsi.

Bonus docenti 500 euro, il caso dell’insegnante che ha più di 500 euro sul portafoglio elettronico

Il docente che ha più di 500 euro sul proprio portafoglio elettronico non ha speso tutto il bonus a propria disposizione per l’anno scolastico 2017/2018. Ciò significa che la somma eccedente i 500 euro riguardano proprio quell’anno scolastico: sarà bene, quindi, che il docente vada a spendere quella cifra entro il 31 agosto se non vorrà perdere definitivamente quella somma.

Per fare un esempio, se nel portafoglio elettronico sono presenti 580 euro, 80 euro rappresentano la somma relativa all’anno scolastico 2017/2018 e che si rischia di perdere al 31 agosto prossimo: a settembre, infatti, il docente potrà beneficiare di 1000 euro. Di questi 1000 euro, 500 sono relativi al bonus docenti che scadrà il prossimo 31 agosto 2020.

Bonus docenti 500 euro, il caso dell’insegnante che ha meno di 500 euro sul portafoglio elettronico

Se, invece, nel portafoglio elettronico sono presenti meno di 500 euro, ciò significa che quell’importo è relativo all’anno scolastico 2018/2019: anche dopo il 31 agosto, il docente potrà spendere la cifra residua. Se per esempio, un docente possiede sul proprio portafoglio elettronico 350 euro, a settembre troverà una cifra pari a 850 euro. Di questi 850 euro, 350 dovrà per forza spenderli entro il 31 agosto 2020, pena la perdita definitiva.

Bonus docenti 500 euro, chi va in pensione?

Per il docente che accede alla pensione, invece, il regolamento prevede che non si possa più usufruire della Carta del Docente: chi va in pensione a settembre, di conseguenza, è obbligato a utilizzare entro il 31 agosto tutto il bonus cultura, altrimenti verrà perso.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Scuola, bonus 500 euro docenti: chiarimenti su tutte le casistiche relative alla scadenza del 31 agosto ultima modifica: 2019-08-11T07:40:03+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl