Scuola di vita

di Massimo Gramellini, Il Corriere della sera, 17.11.2017

– Nel cortile di uno dei licei della classe dirigente, il Virgilio di Roma, durante la ricreazione sono esplose due bombe carta in due giorni. Non è normale, nemmeno in un Paese anormale. E infatti la preside si è spaventata e ha presentato denuncia contro ignoti, dato che nella ressa le è stato impossibile individuare le manine dei colpevoli e che nessuno si è peritato in seguito di segnalargliele.

Chi, e siamo ancora in parecchi, fatica a scorgere la poetica trasgressiva che si nasconde dietro la bravata di quattro fighetti tende a solidarizzare con gli insegnanti e gli studenti pacifici, e anche con gli operai che si trovavano nella scuola per riparare il tetto caduto il mese scorso e al momento delle esplosioni si sono presi un bello spavento. Ma per fortuna il presidente del comitato genitori è più evoluto di tutti noi e, lungi dal sostenere le autorità scolastiche nella ricerca dei responsabili, pardon degli eroi, ha derubricato le bombe carta a petardi di Capodanno e il lancio di esplosivi in luogo affollato a manifestazione di goliardia. «Le dichiarazioni della preside sono eccessivamente allarmistiche» ha concluso. «Il clima nella scuola è buono». Buonissimo. Talmente buono che in Rete gira il video di due studenti che fanno l’amore tra i banchi, ripresi dal telefonino di un novello Tinto Brass. L’anno scorso, poi, un liceale venne arrestato mentre spacciava hashish all’interno dell’istituto. E il presidente del comitato genitori converrà che il clima respirato in quei frangenti doveva essere ancora più buono.

.

.

Scuola di vita ultima modifica: 2017-11-20T05:58:13+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl