Scuola, requisiti e modalità per accedere a Quota 100 e alle altre forme di pensione anticipata

QuiFinanza, 5.2.2019

– Una circolare del Miur definisce requisiti e modalità per poter accedere alle forme di pensionamento anticipato.

Con l’arrivo di Quota 100, debutta una nuova modalità pensionistica che consente ai lavoratori di fare domanda di pensionamento anticipato, se si è in possesso di determinati requisiti.

Per quanto riguarda i dipendenti pubblici che lavorano nella scuola, il Miur ha pubblicato sul proprio sito una circolare di attuazione del decreto legge 28 gennaio 2019 n.4 relativa a Quota 100 e alle altre forme di pensionamento anticipato. All’interno sono riportate le informazioni relative a requisiti e modalità per accedere non solo a Quota 100, ma anche a Ape sociale, opzione donna, pensione anticipata.

Come da indicazioni, il personale scolastico può presentare domanda di cessazione per pensionamento anticipato fino al 28 febbraio 2019(termine ultimo). La stessa data è stata confermata anche per i Dirigenti Scolastici e le domande inviate valgono, per gli effetti, dal 1° settembre 2019.

Per accedere alla pensione anticipata, il personale scolastico deve essere in possesso dei seguenti requisiti alla data del 31 dicembre 2019:

  • avere almeno 62 anni e possedere un’anzianità contributiva di minimo 38 anni (pensione Quota 100);
  • essere in possesso di un’anzianità contributiva pari a 41 anni e 10 mesi per quanto riguarda le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini. In questi casi, c’è la possibilità di fare richiesta di trasformazione del proprio rapporto di lavoro “A tempo parziale con contestuale attribuzione del trattamento pensionistico, purché ricorrano le condizioni previste dal decreto 29 luglio 1997, n. 331 del Ministro per la Funzione Pubblica” (pensione anticipata).

Le maestre che prestano servizio nella scuola di infanzia e che sono interessate all’Ape sociale, possono presentare domanda, subito dopo aver ottenuto il riconoscimento di accesso al beneficio dall’INPS. La domanda va presentata in formato cartaceo e con effetto dal 1° settembre 2019. I requisiti per accedere a questa forma di pensionamento anticipato sono:

  • avere un’età minima di 63 anni;
  • essere in possesso di 30 o 36 anni contributivi, in base ai casi.

Per accedere invece all’opzione donna è necessario possedere i seguenti requisiti entro il 31 dicembre 2019:

  • avere almeno 58 anni;
  • essere in possesso di 35 anni di contributi.

Come presentare domanda di pensionamento anticipato

Il personale scolastico in possesso dei requisiti, per accedere a una delle forme di pensionamento anticipato, deve presentare due domande: una di pensione, e una di cessazione (entro il 28 febbraio 2019).

Per la domanda di cessazione, docenti, personale educativo e A.T.A., insegnanti di religione e dirigenti scolastici devono presentare la domanda, solo ed esclusivamente via online, tramite la procedura web POLIS “istanze online”. Chi invece è in servizio all’estero può farlo tramite cartaceo, mentre il personale delle province di Aosta, Bolzano e Trento deve presentare domanda cartacea alla sede scolastica di riferimento.

La domanda di pensione invece, deve essere inviata all’INPS accedendo direttamente al sito dell’Istituto, oppure avvalendosi del supporto gratuito di un Patronato, o tramite Contact Center Integrato.

.

.

.

.

.

Scuola, requisiti e modalità per accedere a Quota 100 e alle altre forme di pensione anticipata ultima modifica: 2019-02-06T05:46:34+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl