Scuola richiesta con preferenza analitica e con preferenza sintetica da due docenti: a chi spetta nel trasferimento?

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 7.3.2020

– “Salve, ho un quesito che finora nessuno mi ha risolto con certezza:

  • Il prof. A con 100 punti esprime come preferenza il comune o il distretto sub-comunale (preferenza sintetica) nel quale c’è un solo istituto tecnico dove si fa economia aziendale.
  • Il prof. B con 99 punti esprime come preferenza la scuola (unico istituto tecnico nel comune o distretto dove si fa economia aziendale) (preferenza analitica).

La cattedra di economia aziendale va al prof. A con maggior punteggio che ha fatto una scelta sintetica o al prof. B con minor punteggio che ha fatto una scelta analitica?
P.S.) preciso che entrambi i professori  sono titolari presso scuole site in comuni differenti  da quelli indicati nelle preferenze della domanda di mobilità.

Nella domanda di trasferimento è possibile chiedere specifiche scuole con preferenza analitica oppure l’intero distretto, comune o provincia con preferenza sintetica

Significato della preferenza sintetica

Con la preferenza sintetica il docente chiede tutte le scuole ubicate nel singolo distretto, comune o provincia richiesta.

Con questa preferenza, quindi, non viene indicato alcun ordine di priorità tra le scuole, che vengono chieste dal docente indistintamente, evidenziando che è indifferente la scuola che sarà assegnata purché risulti ubicata nella preferenza sintetica inserita nella domanda

Scuola richiesta con preferenza analitica e con preferenza sintetica da due docenti: criteri per l’assegnazione

Nel caso in cui una stessa scuola sia richiesta  da due docenti, per uno con preferenza analitica e per l’altro con preferenza sintetica, per la sua assegnazione è importante il punteggio dei docenti e la disponibilità di cattedre all’interno della preferenza sintetica.

Come chiarisce, infatti, l’art.6 comma 5 del CCNI, “[…] Secondo l’ordine della preferenze espresse, il docente soddisfatto in una preferenza di scuola acquisisce la titolarità su scuola. Qualora una domanda sia soddisfatta mediante la preferenza sintetica comune, distretto o provincia, al docente viene assegnata la titolarità nella prima scuola disponibile secondo l’ordine del Bollettino Ufficiale. In tale ipotesi, poiché con la preferenza sintetica si richiedono indifferentemente tutte le scuole comprese nel codice sintetico, la prima scuola con posto disponibile è assegnata al docente che l’ha richiesta con indicazione puntuale o più circoscritta a livello territoriale sia pure con punteggio inferiore ed al docente che ha espresso la preferenza sintetica viene assegnata la successiva scuola disponibile all’interno dell’espressa preferenza sintetica. […]”

Conclusioni

Se l’istituto tecnico del quale parla il nostro lettore è l’unica scuola presente all’interno del  distretto sub-comunale, sarà assegnata al docente A che ha maggior punteggio, anche se ha richiesto la scuola con preferenza sintetica nel distretto

Se, invece, nel distretto sub-comunale sono presenti anche altre scuole con cattedre disponibili, l’istituto tecnico sarà assegnato al docente B che ha chiesto la scuola analiticamente e al docente A sarà assegnata la successiva scuola disponibile all’interno dell’espressa preferenza sintetica, secondo l’ordine del Bollettino Ufficiale

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Scuola richiesta con preferenza analitica e con preferenza sintetica da due docenti: a chi spetta nel trasferimento? ultima modifica: 2020-03-08T02:50:11+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl