Scuole chiuse: la fine dell’anno scolastico può slittare?

di Antonio Cosenza, Money.it, 5.4.2020

– Anno scolastico 2019-2020: ultimo giorno di scuola rinviato a causa dell’emergenza Coronavirus? Facciamo chiarezza.

Scuole chiuse fino al 16 marzo: potrebbero esserci ripercussioni per la fine dell’anno scolastico? Oggi è stato il primo giorno di chiusura delle scuole (o meglio, di sospensione delle attività) di tutta Italia, ma ci sono ancora molti interrogativi in merito a questa decisione del Governo che indubbiamente avrà delle conseguenze per l’anno scolastico 2019-2020.

Ad esempio c’è chi si chiede se la sospensione delle attività comporterà la cancellazione delle vacanze di Pasqua, oppure ci si interroga su come verranno recuperati i giorni in cui le scuole resteranno chiuse. A tal proposito, tra le tante proposte c’è anche quella di prolungare la durata dell’anno scolastico, proseguendo le lezioni almeno per una settimana in più rispetto alla scadenza prevista.

Un’ipotesi su cui il Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, sembra essersi già espressa ma su cui è bene fare chiarezza anche perché non è assolutamente detto che tra dieci giorni, quando le scuole dovrebbero riaprire regolarmente, l’emergenza Coronavirus sarà risolta.

Scuole chiuse fino al 16 marzo: rischio prolungamento dell’anno scolastico?

Come previsto dai calendari scolastici pubblicati dalle varie Regioni d’Italia ad inizio anno, per il 2019-2020 la fine delle lezioni è prevista tra l’8 e il 12 giugno.

Tuttavia l’emergenza Coronavirus e la chiusura straordinaria delle scuole potrebbero comportare uno slittamento della fine dell’anno scolastico, con le lezioni che potrebbero protrarsi per almeno un’altra settimana. Si tratta di un’ipotesi che – è bene sottolineare – al momento il Ministro dell’Istruzione si sente di escludere: ad oggi, secondo la Azzolina, non c’è alcuna possibilità che la fine dell’anno scolastico possa essere rinviata.

D’altronde, il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha già risolto il problema della validità dell’anno scolastico, derogando per il 2019-2020 all’obbligo dei 200 giorni di lezione. Non sarà necessario, quindi, prolungare l’anno scolastico affinché questo sia valido; semmai il problema è di tipo didattico in quanto c’è comunque la necessità di completare il programma scolastico.

Ecco perché se per il momento vacanze di Pasqua e ultimo giorno di scuola non sono a rischio, è pur vero che la situazione potrebbe cambiare qualora il 16 marzo le scuole non dovessero riaprire. In quel caso una soluzione alla sospensione della didattica dovrà essere presa, a meno che nel frattempo l’alternativa pensata dal Ministro dell’Istruzione – ossia quella della didattica a distanza – non dovesse dare i risultati sperati.

Scuole chiuse: perché è difficile pensare ad un prolungamento dell’anno scolastico

In ogni caso tra le soluzioni possibili per salvaguardare la regolarità dell’anno scolastico, quella dello slittamento dell’ultimo giorno di scuola e del recupero delle lezioni a giugno sembra essere la meno indicata.

Anche perché un prolungamento dell’anno scolastico potrebbe influire sulle date degli esami di Stato, come ad esempio quello di Maturità in programma il 17 e il 18 giugno. Spostando l’ultimo giorno di scuola anche solo di una settimana, infatti, agli studenti non verrebbe dato neppure il tempo per studiare e ripassare; allo stesso tempo non è neppure pensabile uno slittamento delle date dell’esame, il quale altrimenti rischierebbe di concludersi per la metà di luglio, in pieno periodo di vacanze.

La soluzione primaria, quindi, resta quella di garantire una didattica a distanza, così da non rendere necessario il recupero dei giorni di lezione persi per l’emergenza Coronavirus.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Scuole chiuse: la fine dell’anno scolastico può slittare? ultima modifica: 2020-03-05T21:44:50+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl