Settembre, come si riparte?

dalle segreterie regionali della Gilda-FGU e SNALS-Confsal, 10.7.2020.

La scuola nel Veneto per poter ripartire ha bisogno di certezze

e al 1 settembre devono essere assicurate strutture sicure con spazi adeguati.

Gilda Venezia

 

La ripresa delle attività deve essere effettuata in un complesso equilibrio tra

  • sicurezza, in termini di contenimento del rischio di contagio,
  • benessere socio emotivo di studenti e lavoratori della scuola,
  • qualità dei contesti e dei processi di apprendimento,
  • rispetto dei diritti costituzionali alla salute e all’istruzione.

Le OOSS ritengono insufficiente  il Piano Scuola e i documenti del Tavolo regionale perché non è possibile garantire l’equilibrio tra sicurezza, benessere socio emotivo di studenti e lavoratori della scuola, qualità dei contesti e dei processi di apprendimento e rispetto dei diritti costituzionali alla salute e all’istruzione se non ci saranno stanziamenti adeguati e soprattutto un consistente aumento  dell’organico.

Chiedono pertanto risposte chiare dal MI e dal Governo poiché la Scuola Veneta è in sofferenza di spazi e organici per una ripresa delle lezioni in presenza nella normalità e in sicurezza.

Il documento delle Segreterie regionali

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

 

Settembre, come si riparte? ultima modifica: 2020-07-10T22:57:38+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl