Stipendi docenti, ad inizio carriera scesi di 2.500 euro: ci superano pure gli spagnoli

Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola, 31.7.2017

– L’effetto del blocco degli stipendi si è fatto sentire come non mai: gli insegnanti italiani guadagnano meno di tutti, addirittura li superano gli spagnoli.

Il problema risiede nel fatto che l’inflazione è cresciuta in nove anni del 7%.

Inoltre, venendo meno risorse aggiuntive (Fis, Mof e altro) le buste paga medie ad inizio carriera si sono assottigliate di 2.500 euro: come sottolinea Il Giorno del 31 luglio, sei anni fa ammontavano circa a 31.900 euro; oggi sono scese addirittura sotto il 30mila, attestandosi a 29.400 euro.

Nel corso degli anni si recupera ma non di molto: se le medie Ocse e del vecchio Continente superano abbondantemente i 44mila euro, gli insegnanti italiani si fermano a 35.951.

Insomma, il gap è ampio. E secondo l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico servirebbero qualcosa come 17 miliardi di investimenti.

Il problema, ha precisato la ministra dell’Istruzione, anche alla Tecnica della Scuola, è che “i fondi non ci sono” e i docenti si dovranno accontentare nel 2018 di 85 euro di aumento medio. Pure lordo.

.

Stipendi docenti, ad inizio carriera scesi di 2.500 euro: ci superano pure gli spagnoli ultima modifica: 2017-08-01T06:24:23+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl