Supplenze su posti vuoti fase C. Chi ha differito per spezzone o paritaria può completare o cambiare?

Orizzonte_logo14

di Nino Sabella  Orizzonte Scuola,   5.12.2015.  

bussola-supplenze1

Gli Uffici Scolastici stanno diramando in questi giorni le indicazioni per il conferimento delle supplenze sui posti vuoti fase C, per le quali si utilizzeranno in primis le Graduatorie ad esaurimento e se vacanti le Graduatorie di istituto. Il completamento di orario e il cambio supplenza per chi ha differito presa di servizio per spezzone o impiego nella scuola paritaria.

Ci scrive Serena: assunta in fase C, avendo uno spezzone di 6 ore al 30 giugno ho differito la presa di servizio al 1° luglio. Adesso sono uscite diverse convocazioni al 30 giugno/31 agosto dal Provveditorato (spezzoni e anche cattedre intere), ho diritto di andare ed eventualmente accettare un incarico diverso da quello attuale? Grazie.

Solo nelle indicazioni dell’USR Friuli Venezia Giulia si trova una risposta a questo quesito

” Il docente che ha differito l’assunzione di servizio, impegnato su supplenza con orario inferiore all’orario completo, essendo un docente con contratto a t.i. e perciò escluso dalle graduatorie di supplenza, non può partecipare ad alcuna operazione di conferimento di supplenza per il completamento dell’orario, né a livello provinciale né su graduatorie d’istituto”

Non concordiamo con tale interpretazione, dal momento che la cancellazione dalle graduatorie di supplenza (ad esaurimento e I fascia di istituto) avverrà a partire dall’a.s. 2016/17, altrimenti le stesse avrebbero dovuto essere ripubblicate prima delle convocazioni.

Tra l’altro, c’è da capire se chi ha differito la presa di servizio dal punto di vista giuridico (e di conseguenza per assenze, ferie, malattia) verrà considerato come docente di ruolo o precario. Ne abbiamo parlato in Neoimmessi con supplenza al 30 giugno: per malattia, permessi e ferie sono precari o docenti di ruolo? ma per avere una idea certa della situazione bisognerà attendere che le segreterie completino l’operazione di caricamento dei contratti al SIDI.

Siamo invece del parere che non sia possibile lasciare lo spezzone per accettare cattedra intera, o lasciare l’incarico nella scuola paritaria grazie al quale è stato ottenuto il differimento della presa di servizio al 1° luglio o 1° settembre 2016.

In questo caso infatti è intervenuta la presa di servizio e sono già state espletate le attività didattiche di un intero trimestre, pertanto ci sono ragioni di continuità didattica da salvaguardare.

Il rischio però è che, in mancanza ancora una volta di indicazioni di carattere nazionale, possano esserci comportamenti difformi nei vari Uffici Scolastici.

Supplenze su posti vuoti fase C. Guida con indicazioni Uffici Scolastici

Supplenze su posti vuoti fase C. Chi ha differito per spezzone o paritaria può completare o cambiare? ultima modifica: 2015-12-05T18:26:50+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl