TFA III ciclo a gennaio febbraio 2016: perché ha ancora senso

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola,  26.11.2015.  

TFA_logo-3ciclo

Le notizie diramate sul futuro reclutamento, quello che sarà delineato dalla legge delega contenuta nella 107/2015, rischiano di gettare nell’ombra il periodo transitorio, quello in cui il sistema di formazione iniziale degli insegnanti è assegnato al TFA ordinario.

Il comunicato Anief Con riforma reclutamento sparisce l’abilitazione all’insegnamento: in cattedra solo col concorso pubblico va riferito al nuovo sistema di reclutamento, non all’immediato, tant’è vero che in esso leggiamo ” Ovviamente il nuovo sistema partirà all’avvio della riforma del reclutamento con le lauree magistrali”. Lauree per le quali occorrono 5 anni dall’approvazione. E ricordiamo che il Governo ha 18 mesi di tempo, a partire da luglio 2015, per giungere all’approvazione del provvedimento. Poi ci saranno i tempi per i decreti e per la messa a regime del nuovo sistema.

Pertanto, ad oggi, si può guardare solo a ciò che prevede la normativa, e cioè il TFA ordinario, il cui bando è atteso per gennaio – febbraio 2016. TFA III ciclo bando a febbraio 2016?

Sarà da capire se il nuovo TFA potrà fare riferimento alle nuove classi di concorso, risposta presumibilmente affermativa, se si sta accelerando l’iter di approvazione del provvedimento già per il concorso a cattedra che potrebbe essere bandito nelle prime settimane di dicembre 2015.

III ciclo TFA ok. Spendibile quando e dove? Per le supplenze, grazie alle finestre semestrali per l’inserimento in II fascia delle graduatorie di istituto e alla priorità in III fascia nei periodi intermedi determinate dal dm 252/2014, la spendibilità è immediata.

Per quanto riguarda il ruolo, bisognerà attendere il prossimo concorso, previsto per il 2018. Ci sarà questo concorso? Certo non è possibile assicurarlo oggi, ma certo per quella data verosimilmente non sarà ancora completo il modello messo a punto dalla legge delega, dovendo portare a compimento le lauree magistrali.

E dunque il TFA rappresenta, nella normativa attuale, l’unico modello di formazione iniziale degli insegnanti. Certamente un investimento sul proprio percorso professionale.

TFA III ciclo a gennaio febbraio 2016: perché ha ancora senso ultima modifica: 2015-11-26T15:01:03+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl