Tfa sostegno, cinque risposte semplici sulle questioni complesse del corso

di Andrea Carlino,  La Tecnica della scuola, 13.3.2019

– Il corso di specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità, istituito ai sensi dell’art. 13 del D.M. del 10 settembre 2010, n. 249, è un percorso formativo per l’acquisizione delle competenze didattiche atte a favorire l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità secondo quanto disposto dalla legge del 5 febbraio 1992, n. 104 e successive modificazioni e integrazioni.

La prova di ammissione (test preselettivo) per il Tfa sostegno si terrà nelle seguenti date:

  • per la scuola dell’infanzia in data 15 aprile 2019, mattina;
  • per la scuola primaria in data 15 aprile 2019, pomeriggio;
  • per la scuola secondaria di primo grado in data 16 aprile 2019, mattina;
  • per la scuola secondaria di secondo grado in data 16 aprile 2019, pomeriggio.  
I bandi già pubblicati

Cinque risposte per cinque domande

1) Per partecipare al corso di sostegno per la scuola secondaria di I e II grado è sufficiente qualsiasi laurea?
Per la scuola secondaria di I e II grado, è necessario possedere un titolo di studio che permetta l’accesso ad almeno una classe di concorso di quel grado di istruzione. Il titolo di studio deve essere comprensivo di eventuali CFU integrativi richiesti per accedere alla classe di concorso in base alla normativa vigente (tabella A dell’Allegato A al D.M. 259/2017). E’ necessario inoltre possedere i 24 CFU nelle discipline antro-psico-pedagogiche e nelle metodologie didattiche ai sensi del D.M. 616/2017 oppure tre anni di servizio (anche non continuativi) nel corso degli otto anni scolastici di posto comune o di sostegno.

2) Conseguirò la certificazione per i 24 CFU per l’accesso alla mia classe di concorso dopo la data di scadenza del bando. Posso partecipare con riserva?
No. Tutti i requisiti di accesso devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda alla procedura concorsuale.

3) Sono un docente ITP. Posso partecipare al corso di specializzazione sul sostegno con il solo diploma?
Gli insegnanti tecnico pratici (ITP) possono partecipare con il solo diploma essendo esonerati dal possesso dei 24 CFU secondo quanto stabilito dall’art.5, comma 2, del D.M. 92 dell’8-02-2019 e
secondo la tabella B dell’Allegato A al D.M. 259/2017. Potranno partecipare esclusivamente per la scuola secondaria di II grado, non avendo titolo per insegnare negli altri gradi di istruzione.

4) La frequenza delle attività è obbligatoria?

Ai sensi dell’art.3 comma 4 del D.M. dell’8 febbraio 2019, n. 92:
• le assenze sono accettate nella percentuale del 20% di ciascun insegnamento. Il monte ore relativo sarà recuperato tramite attività, predisposte dal titolare dell’insegnamento;
• per il tirocinio e i laboratori vige l’obbligo integrale di frequenza delle attività previste, senza riduzioni né recuperi;

5) Come si crea la graduatoria finale?

La graduatoria degli ammessi al corso di specializzazione, ai sensi dell’art. 6, commi 9 e 10 , del D.M. del 30 settembre 2011, è formata sommando, ai punteggi conseguiti dai candidati nel test preliminare, nella prova scritta e nella prova orale, il punteggio attribuito all’esito della valutazione dei titoli valutabili dai medesimi presentati.
In caso di parità di punteggio finale, prevale il candidato che abbia una maggiore anzianità di servizio di insegnamento sul sostegno nelle scuole ovvero, nel caso si tratti di candidati che non abbiano svolto il predetto servizio, prevale il candidato più giovane

Normativa di riferimento

LEGGI ANCHE
Corso sostegno, possono partecipare anche i docenti di ruolo
Corso sostegno, più posti al Sud ma le cattedre vuote sono al Nord
Corso sostegno, ecco i link alle università per i bandi di partecipazione
Corso sostegno, confronto 2016-2019: boom a Macerata e Calabria [Elaborazione Tecnica della Scuola]
Corso sostegno, ci sono Regioni con pochissimi posti: in Piemonte 200, in Trentino 110. Gissi (Cisl): una vergogna
Corso sostegno, le risposte alle domande più frequenti [FAQ]
Corso sostegno, i requisiti d’accesso per infanzia e primaria
Corso sostegno, gli argomenti della prova d’accesso
Corso sostegno, in quali Università si potrà partecipare?
Corso sostegno, è possibile immatricolarsi per più gradi di scuola?
Corso sostegno, test preselettivi a pagamento da 200 a 100 euro
Corso sostegno, alcuni esempi di prova d’accesso
Corso sostegno, cosa significa annualità di servizio: i chiarimenti
Corso sostegno, via libera a chi ha laurea e 3 anni di servizio
Corso sostegno, partecipano anche gli ITP con il diploma
Corso sostegno, a chi spetta il percorso abbreviato
Corso sostegno, test preliminare per accedere. Tutte le info

.

.

.

.

.

.

.

.

Tfa sostegno, cinque risposte semplici sulle questioni complesse del corso ultima modifica: 2019-03-14T03:57:14+02:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl