TFA sostegno VI ciclo: cosa sappiamo fino ad oggi

di Antonio Cosenza, Money.it, 20.1.2021.

TFA per la specializzazione sostegno: in preparazione il VI ciclo per 6.191 posti. Ecco quali sono i requisiti per partecipare.

Gilda Venezia

TFA specializzazione sostegno: è in preparazione l’avvio del VI ciclo relativo all’anno accademico 2020-2021. I bandi si fanno ancora attendere, ma ormai non ci sono più segreti rispetto a questa nuova opportunità per conseguire l’abilitazione sul sostegno.

Un nuovo ciclo al quale potranno partecipare 6.191 persone: questi, i posti già autorizzati dal MEF, in quanto si tratta dei residui dei 40.000 posti residui che sono stati distribuiti tra gli ultimi tre cicli di TFA (14.224 per il IV ciclo e 19.585 posti per il V ciclo). Per il nuovo anno accademico, quindi, sono in programma 6.191 posti per il VI ciclo di TFA, con la speranza possa esserci un incremento per volontà del Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina. D’altronde, questa da tempo parla della necessità di procedere con nuove assunzioni di personale specializzato.

In ogni caso è certo che potranno partecipare anche coloro che sono stati ammessi ai precedenti cicli di specializzazione salvo poi sospendere il percorso, oppure – pur essendo in posizione utile – hanno deciso di non iscriversi. Vale anche per chi è risultato vincitore di più procedure e hanno esercitato le relative opzioni, oppure sono stati inseriti nelle rispettive graduatorie ma non in posizione utile. Tutti questi potranno partecipare in soprannumero ai relativi percorsi di abilitazione (senza inoltre la necessità di sostenere le selezioni per il 2020/2021).

Detto questo, ecco le informazioni utili sul TFA VI ciclo, a partire dalle date presunte della selezione.

TFA VI ciclo: le possibili date

Come anticipato, non essendoci ancora un bando di concorso, non sappiamo quali saranno le date del TFA del VI ciclo. Anche perché bisogna considerare che le selezioni del V ciclo si sono protratte fino a qualche giorno fa e che prima di luglio difficilmente si concluderà.

Per le selezioni del VI ciclo molto dipenderà da come evolverà la situazione lato Covid. Una ripresa delle attività, infatti, permetterà di partire con le prove probabilmente già in primavera; differentemente si parla di non prima dell’estate.

Ricordiamo che il punteggio che si otterrà al test preselettivo non è computato ai fini della predisposizione della graduatoria degli ammessi al corso.

TFA VI ciclo: i requisiti di accesso

I requisiti di accesso differiscono dal grado di insegnamento. Per concorrere all’abilitazione al sostegno nella scuola secondaria di I e II grado, bisogna avere uno dei seguenti titoli:

  • abilitazione specifica per la classe di concorso;
  • laurea magistrale (o a ciclo unico), o anche il diploma di II livello dell’alta formazione artistica,musicale e coreutica, oppure titolo equipollente ed equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso + 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;
  • laurea magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello (gli ITP insegnanti tecnico pratici accedono con il solo diploma);
  • laurea più di tre anni di servizio non è più requisito di accesso (era un requisito transitorio per l’a.a. 2018/19).

Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria, invece, i titoli da possedere sono:

  • Laurea in Scienze della formazione primaria (titolo abilitante all’insegnamento – art. 6, Legge 169/2008);
  • Diploma Magistrale o Diploma di Liceo Socio-Psico-Pedagogico o Diploma sperimentale a indirizzo linguistico conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002 (DM 10 marzo 1997).

Si ricorda poi che – sulla base di quanto previsto dalla legge 41/2020 – accedono direttamente alle prove scritte quei soggetti che nei dieci anni scolastici precedenti hanno svolto almeno tre annualità di servizio, anche se non consecutive, purché sullo specifico posto di sostegno del grado a cui si riferisce la procedura.

Ricordiamo, comunque, che ci sono classi di concorso dove non è possibile partecipare alle selezioni, ossia per quelle ad esaurimento e per quelle che non sono più previste dagli ordinamenti. Nel dettaglio, si tratta di:

  • A-29 Musica negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado;
  • A-66 Trattamento testi, dati ed applicazioni. Informatica; A-76 Trattamenti testi, dati ed applicazioni, informatica, negli istituti professionali con lingua di insegnamento slovena;
  • A-86 Trattamenti testi, dati ed applicazioni, informatica, negli istituti professionali in lingua tedesca e con lingua di insegnamento slovena; B-01 Attività pratiche speciali;
  • B-29 Gabinetto fisioterapico;
  • B-30 Addetto all’ufficio tecnico;
  • B-31 Esercitazioni pratiche per centralinisti telefonici;
  • B-32 Esercitazioni di pratica professionale;
  • B-33 Assistente di Laboratorio.

.

.

.

.

.

.

TFA sostegno VI ciclo: cosa sappiamo fino ad oggi ultima modifica: 2021-01-21T05:14:07+01:00 da Gilda Venezia

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl