Trasferimenti infanzia: la strana scappatoia dei passaggi di ruolo

tuttoscuola_logo14Tuttoscuola, 20.6.2017

– Esaminando nel dettaglio i dati dei trasferimenti 2017-18 dei docenti della scuola dell’infanzia emerge un fenomeno di non facile spiegazione.

Tra i 7.446 trasferimenti che hanno consentito di cambiare sede o ambito, vi sono, oltre ai 1.205 docenti che si sono trasferiti da una provincia a un’altra (pari a poco più del 16%, cioè un docente ogni sei), 276 docenti che hanno ottenuto il passaggio di ruolo interprovinciale.

Si tratta quasi sempre di docenti di scuola primaria che hanno preferito lasciare il ruolo per passare al ruolo dell’infanzia in una sede vicina a casa.

Si sono avvalsi di questo passaggio ad un ruolo inferiore soprattutto docenti meridionali (159 nelle regioni del Sud e 44 nelle Isole) per un totale di 203 docenti che da scuole primarie soprattutto del Nord Italia sono passati in scuole dell’infanzia meridionali.

Normalmente negli anni scorsi avveniva il contrario, con passaggio di docenti dell’infanzia verso il ruolo dei docenti di primaria. Ma si direbbe che non sia soltanto l’avvicinamento di sede lontana a determinare questo imprevisto passaggio di ruolo dalla primaria all’infanzia.

Infatti, oltre ai 276 passaggi di ruolo interprovinciali, vi sono stati altri 96 passaggi da ruolo a ruolo all’interno della stessa provincia. In questo caso la particolare modalità di movimento si è distribuita equamente in tutte le aree territoriali.

A parte i casi personali eccezionali, si direbbe che la scuola dell’infanzia eserciti una particolare attrazione verso i docenti della primaria.

.

Trasferimenti infanzia: la strana scappatoia dei passaggi di ruolo ultima modifica: 2017-06-21T05:36:06+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl