Tutor per neoassunti: l’incarico va assegnato a inizio d’anno

Tecnica_logo15B

Reginaldo Palermo, La Tecnica della scuola  19.12.2016

– Diversi lettori della nostra testata ci scrivono per saperne di più sulla procedura dell’anno di prova e formazione.

Un problema in particolare ci è stato posto da alcuni insegnanti: c’è un termine per la nomina del tutor?
La risposta è abbastanza semplice: le disposizioni stanno scritte nel DM 850 del 27 ottobre 2015 e in particolare nell’articolo 12 relativo proprio all’insegnante tutor; l’articolo in questione parla esplicitamente di “inizio dell’anno scolastico” ma non fissa una scadenza specifica; tuttavia è del tutto evidente che se il tutor deve accompagnare l’insegnante nel suo anno di prova deve essere designato il più presto possibile.
In particolare è opportuno, ma forse anche indispensabile, che il tutor venga designato prima che il docente neoassunto rediga il bilancio iniziale delle competenze. Nel concreto, diciamo che a questo punto dell’anno scolastico tutti i tutor dovrebbe già essere stati nominati in modo da consentire un regolare avvio delle attività previste per l’anno di formazione.
Ricordiamo che il tutor deve essere designato dal dirigente scolastico “sentito il parere del collegio dei docenti”.
Poichè l’incarico di tutor può entrare a far parte del portfolio professionale del docente è opportuno che l’incarico stesso venga formalizzato con apposita lettera scritta.

.

Tutor per neoassunti: l’incarico va assegnato a inizio d’anno ultima modifica: 2016-12-20T05:57:28+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl