Una scuola così non può chiamarsi “buona”

OOSS_logo3

dalla Gilda degli insegnanti,  3.7.2015.  

La mobilitazione continua. Comunicato unitario delle organizzazioni sindacali

protesta-BuonaScuola7

400.000 firme raccolte per lo #sbloccacontratto
618.000 persone che hanno scioperato per la qualità della scuola
1.000.000 di fiaccole nelle piazze delle città
10.000.000 post, @mail, #twitt per chiedere modifiche al disegno di legge.
Altissima adesione allo sciopero durante gli scrutini

Il Governo continua a sostenere provvedimenti dannosi per la scuola senza ascoltare insegnanti, studenti e famiglie.

Non si può migliorare il sistema scolastico con provvedimenti che l´intero mondo della scuola ritiene, con solidi argomenti, sbagliati. Questa legge:

– non risolve il problema del precariato
– mortifica la partecipazione e la collegialità
– non rispetta la libertà di insegnamento
– propone un´idea distorta di valutazione e merito
– cancella in gran parte la contrattazione.

Nel frattempo, senza rinnovo del contratto non si valorizzano le professionalità, si tagliano gli organici del personale ATA, già oggi insufficienti per il regolare funzionamento del servizio.

La mobilitazione continua.

non-buona

Il 7 luglio, a pa

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl