Riforma classi di concorso: le tabelle con accorpamenti e nuovi insegnamenti utili anche per il concorso a cattedra

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola,  1.8.2015.  

Il Consiglio dei Ministri ha approvato ieri in in esame preliminare e su proposta del Presidente Matteo Renzi e del Ministro Giannini, un DPR recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e posti di insegnamento ai sensi dell’articolo 64, comma 4, lettera a), del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133.

Il regolamento è adottato in attuazione delle Disposizioni in materia di organizzazione scolastica che ha attribuito al Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, di concerto con quello dell’economia e delle finanze, il potere di incidere sull’attuale assetto ordinamentale, organizzativo e didattico del sistema scolastico, anche seguendo il criterio della razionalizzazione e dell’accorpamento delle classi di concorso per una maggiore flessibilità nell’impiego dei docenti.

Le novità

  • il loro aggiornamento: infatti le classi di concorso attualmente vigenti corrispondono agli insegnamenti previsti dagli ordinamenti previgenti e prevedono requisiti di accesso ai percorsi abilitanti ancora espressi in termini di lauree del vecchio ordinamento;
  • il loro accorpamento: è previsto per una maggiore fungibilità dei docenti e consente di aumentare il numero di posti per classe di concorso e il tasso di sostituibilità degli insegnanti. Ad esempio vengono accorpate le classi di concorso di elettronica ed elettrotecnica; la nuova classe di tecnologie e tecniche della comunicazione ne accorpa ben sei di quelle attualmente in vigore e le classi di concorso di arte sono state accorpate per settore produttivo;
  • l’aggiunta di 11 nuove classi di concorso per l’insegnamento nelle scuole secondarie di primo e secondo grado:
  1. lingua italiana per discenti di lingua straniera (alloglotti);
  2. Scienze e tecnologie della calzatura e della moda;
  3. Scienze e tecnologie della logistica;
  4. Storia della musica;
  5. Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado;
  6. Tecnica della danza classica; Tecnica della danza contemporanea;
  7. Tecniche di accompagnamento alla danza;
  8. Tecnologie musicali;
  9. Teoria analisi e composizione;
  10. Teoria e tecnica della comunicazione.

Inoltre sono state aggiunte altre 2 nuove classi di concorso che riguardano posti di insegnante tecnico-pratico. Le nuove classi di concorso sono Laboratorio di logistica e Laboratori di scienze e tecnologie della calzatura e della moda.

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl