Faraone: servono insegnanti di sostegno più specializzati

tuttoscuola_logo14

Tuttoscuola,    30.10.2015.  

Il sottosegretario prende lo spunto dal caso della bambina ammalata di Aids
per sollecitare una radicale riconversione della figura dell’insegnante di sostegno

Faraone54a

Le scuole devono tenere le porte aperte per tutti. Non ci devono essere bambini ‘ingestibili’, nè spazio per timori e paure per chi è ‘diverso’. E la comunità scolastica – tutta – deve essere preparata in maniera specifica per accogliere i ragazzi e per accompagnare la naturalezza dell’inclusione”, scrive Faraone.

Ma “questo vuol dire insegnanti di sostegno specializzati nelle singole disabilità, non per il gusto di trasformare la scuola in un ospedale ma per realizzare un’inclusione reale. La disabilità non è un monolite– spiega Faraone- Che senso ha avere insegnanti di sostegno formati, ma non in modo specifico e, quindi, impotenti? Costretti a ricorrere ad aulette speciali e corridoi dove finiscono i bambini di turno come fossero carcerati? Questo non è il sostegno che vogliamo, questa è inclusione ipocrita. Basta con l’approssimazione. Basta con quei casi in cui il sostegno usato come una corsia preferenziale per l’immissione in ruolo“.

E ancora: “Basta anche a un sostegno delegato a pochi: l’inclusione la fa l’intera comunità scolastica – genitori compresi – e tutti devono essere formati e preparati per farlo. Grazie alla delega della legge 107 cercheremo di eliminare le storture di un sistema che in certi casi si mostra fallace e inadeguato. Dobbiamo far sì che quegli insegnanti di sostegno che sono ‘eroi per scelta’ – e per fortuna, e sono pure tanti in Italia – siano la normalità. Non devono esistere più– conclude Faraone- corridoi per ragazzi ‘ingestibili’. Nè aulette ad hoc. Piuttosto in quelle aulette le scuole ci facciano laboratori“.

Sulla vicenda della bambina ammalata di Aids interviene su Facebook il sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone, con un articolato intervento ampiamente ripreso dall’agenzia Dire.

Faraone: servono insegnanti di sostegno più specializzati ultima modifica: 2015-10-30T22:03:39+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl