I 500 €: il silenzio del Miur nasconde un sospetto

retescuole_logo15

di Gianfranco Scialpi, ReteScuole  9.6.2016

euro-500C

– Il Miur ha fatto calare il silenzio sulla rendicontazione dei 500 €. Eppure a fine anno 2016 aveva dichiarato che avrebbe a breve pubblicato una nota.
Un silenzio inspiegabile, che in molti casi ha lasciato nel dubbio molti docenti, soprattutto sulla documentazione che difficilmente può essere nominativa ( biglietto cinema, teatro, rappresentazioni culturali…).
Altro silenzio, ma forse qui entriamo troppo nel tecnico, per quei docenti che hanno sostituito parti essenziali e quindi non parziali ( necessari )  del proprio pc come processori, hard disk interni.
Quale la conclusione di questa operazione, dove ancora una volta gli insegnanti sono stati lasciati soli?
A settembre, probabilmente il Miur, uscendo dal “letargo” chiederà ai docenti la rendicontazione sugli acquisti. In questo caso porrà non pochi problemi agli uffici amministrativi e anche ai revisori dei conti che si vedranno arrivare questo  “tsunami ” di carta, che dovranno in tempi brevissimi validare o meno per dare modo al Miur di predisporre il nuovo bonus con le eventuali decurtazioni entro ottobre. La sequenza la vedo poco praticabile. Sospetto: forse questo silenzio è finalizzato all’interruzione del nuovo  bonus ( a.s. 2016-17 ), giustificato dalla indisponibilità delle dichiarazioni dei revisori dei conti? Staremo a vedere.
La soluzione più praticabile era quella di autorizzare la consegna a gennaio, ponendo i revisori in una condizione distesa di controllo. Non credo che le ” grandi menti ” del Miur non abbiano pensato a questa soluzione a meno che come ho scritto sopra…

 .
I 500 €: il silenzio del Miur nasconde un sospetto ultima modifica: 2016-06-09T21:29:38+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl