Alternanza scuola-lavoro, ministro Poletti: «Insegnanti a volte chiusi»

Corriere-scuola_logo14

Il Corriere della Sera  21.9.2015.  

Il ministro: «Devo discutere con persone che mi dicono: “Ci porti via i ragazzi”».
Ma così dimostrano di non aver capito che cosa sta capitando»

Poletti5

Imprenditori e aziende, ma anche uffici e musei, si preparano ad aprire le porte agli studenti. Gli insegnanti, però, in qualche caso si mettono di traverso. Quest’anno l’alternanza scuola-lavoro entra di diritto nei curricola scolastici a partire dalle classi terze delle secondarie di secondo grado e le ore di scuola-lavoro saliranno dalle attuali 90 ad almeno 400 negli ultimi tre anni degli istituti tecnici e professionali, e saranno almeno 200 nei licei. Non tutti salutano con favore la novità: è il caso dei prof che temono l’impoverimento dell’esperienza teorica dei ragazzi.

«La didattica cambia»

Lo sostiene il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, che nel corso di un incontro a Bologna, sui giovani e il lavoro ha detto: «Oggi che abbiamo introdotto l’alternanza scuola lavoro, io devo discutere ancora con persone che mi dicono: “ministro tu ci porti via i nostri ragazzi e li mandi in un’impresa dove non imparano niente, perché l’unico posto dove si impara è la scuola”. Ma se un Paese pensa che l’unico posto in cui si impara è la scuola, probabilmente non ha ancora capito bene cosa sta capitando». «Quindi – ha aggiunto il ministro – abbiamo un problema di una responsabilità che riguarda anche i docenti, per una parte bravissimi, ma per altre parti chiusi». Secondo Poletti «in questo “mi porti via i miei allievi”, c’è dentro anche un tentativo di difendere se stessi, il proprio lavoro nella condizione data, – ha concluso Poletti – mentre sappiamo che sul piano della formazione, della scuola, della didattica, della conoscenza e del sapere non c’è nulla che cambi così velocemente».

Alternanza scuola-lavoro, ministro Poletti: «Insegnanti a volte chiusi» ultima modifica: 2015-09-22T05:00:13+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl