Anche quest’anno ripartiamo con i problemi di sempre. Appello

GildaVeneziaNews_logo1

Riceviamo e volentieri pubblichiamo, Venezia 29.7.2016

elementari-primo-giorno1

DA MOLTI INSEGNANTI VENEZIANI UN APPELLO,

alla politica nazionale e locale, ai partiti, alle organizzazioni sindacali,ai giornali

COME OGNI ANNO RIPARTE LA GIOSTRA DEI PROBLEMI DELLA SCUOLA PUBBLICA. CHE SONO I PROBLEMI DEI NOSTRI FIGLI E DEL NOSTRO FUTURO.
  1. Edilizia scolastica: non si contano gli incidenti rischiati nelle scuole italiane, controsoffitti crollati , finestre cadute. Urgono interventi da parte dello Stato e degli enti locali competenti, province – laddove esistono ancora – e comuni. L’edilizia scolastica e’ anche un volano di crescita economica e quindi di ripresa dei consumi.
    .
  2. Le conseguenze della “Buona scuola” del governo: occorre che si aumentino gli organici per valorizzare le attività di laboratorio e di recupero, in particolare nella scuola primaria e secondaria di primo grado.
  3. Bisogna che si garantisca la continuità didattica, sia degli insegnanti curricolari che – tanto di più – di quelli di sostegno. Anche nella fase di avvio dei nuovi concorsi si devono ridurre il più possibile le sostituzioni di docenti in corso d’anno.
  4. Si deve garantire la prevalenza della collaborazione sulla competizione, sia fra gli alunni che fra i docenti. Vanno quindi superati i sistemi di valutazione poco oggettiva messi nelle mani dei presidi dalla legge 107, come la chiamata diretta.
  5. Si devono mettere fondi significativi nel bilancio delle scuole, per migliorare le dotazioni (anche informatiche).
  6. Va meglio valorizzato, anche sul piano economico, il lavoro dei docenti , oggi ampiamente al di sotto della media degli stipendi europei.
  7. Deve cessare l’emorragia di personale Ata nelle scuole, che rende problematico il funzionamento delle segreterie ed impedisce l’apertura prolungata delle scuole.
  8. Occorre migliorare i servizi delle unità sanitarie e degli enti locali finalizzati agli alunni disabili o con difficoltà : facilitatori per non udenti e non vedenti, accudienti, visite neuropsichiatriche , logopedia.
  9. Si deve aver consapevolezza che la scuola è il futuro della società, il luogo di incontro e scambio fra le culture, il punto di avvio di una società più giusta.
                                                  MOLTI INSEGNANTI VENEZIANI
Anche quest’anno ripartiamo con i problemi di sempre. Appello ultima modifica: 2016-07-29T13:06:53+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl