I banchi per la scuola secondo Renzo Piano: la proposta dell’archistar

QuiFinanza, 9.8.2020

Il noto architetto interviene nel dibattito del ritorno in classe e lo fa con un’idea ecologica, economica e soprattutto in grado di dare ossigeno al settore della falegnameria.

Gilda Venezia

Dopo aver progettato il nuovo ponte di Genova, Renzo Piano prova a suggerire una soluzione anche per il rientro a scuola. L’archistar ha lancia la proposta a Gloria Ghetti, del comitato Priorità alla scuola, inviando un video che è diventato subito virale. In tre minuti, infatti, Renzo Piano ha spiegato come ovviare al problema dei banchimancanti.

Renzo Piano, la proposta dei banchi in legno

La proposta di Renzo Piano consiste nel realizzare dei banchi in legno, minimizzando i costi e dando anche lavoro ai circa 10 mila falegnami sparsi per l’Italia. “Gli amici mi chiamano geometra – l’incipit del video dell’archistar – perché sono uno che misura tutto in modi costruttivi. L’idea che mi gira in testa, dato che ci vogliono tanti banchi, è di farli di legno“.

Il celebre architetto, infatti, ha detto di sperare che i nuovi banchi non contengano plastica e non si realizzino con “queste rotelline che farebbero un disastro”. La sua idea consisterebbe in un banco in legno fatto in sezioni, con una dimensione intorno a 1 metro e 20 centimetri per 1 metro. E poi anche due piani: uno per i quaderni e i libri, l’altro per poggiare lo zaino. Se fosse per Renzo Piano, anche lo schienale e la seduta si potrebbero realizzare in legno. Due o tre modelli, a seconda dell’età dei bambini e delle strutture fisiche diverse.

I banchi di Renzo Piano, il ruolo chiave dei falegnami

Per realizzare l’idea di Renzo Piano è necessario però il coinvolgimento di tutti i falegnami italiani, circa 10 mila secondo l’architetto. Una soluzione che darebbe ossigeno a un intero settore, abbattendo anche i costi (nelle scorse settimane si era fatta largo la polemica sui banchi super moderni, ma molto costosi) e facendo risparmiare al Ministero dell’Istruzione diversi milioni di euro. Senza dimenticare il lato green dell’operazione: “Il legno ha tanti pregi – ha detto Renzo Piano -: il suo profumo e la sua bellezza. Ogni falegname potrebbe produrre 10 banchi al giorno, 300 in un mese: moltiplicati per i 10 mila falegnami, si produrrebbero 3 milioni di banchi“.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

I banchi per la scuola secondo Renzo Piano: la proposta dell’archistar ultima modifica: 2020-08-10T04:55:14+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl