Bonus 500 euro: libri, tablet, PC, smartphone, software, cinema o corsi di aggiornamento? Tutte le info. Come lo spenderai?

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola,   12.10.2015.  

libreria1

Il Ministero ha dato comunicazione, inviando una mail alla nostra redazione, che stanno per essere erogati i 500 euro per l’autoformazione dei docenti.

I destinatari
Saranno assegnati a tutti i docenti di ruolo delle scuole statali, inclusi i neoassunti e i 55mila docenti assunti con la fase C. In tutto saranno 762mila le assegnazioni del bonus assegnazioni. 500 euro formazione docenti: dentro neoassunti, fuori i precari.

Bonus non è tassato
Come già anticipato dalla nostra redazione, il bonus non sarà tassato. Non è reddito imponibile. 500 euro autoformazione, non sarà reddito imponibile. A breve regole per la rendicontazione

Rendicontazione spese
Le regole saranno emanate insieme al Decreto. Al momento sappiamo che sarà necessario rendicontare le spese e che saranno controllate dai revisori dei conti. Quindi, conservare ricevute e scontrini. Tutto ciò che non sarà valido o che supererà il tetto, sarà decurtato dalla prossima emissione. 500 euro per l’autoformazione, firmato il Decreto: I docenti dovranno rendicontare le spese

Cosa si può acquistare

I docenti, secondo quanto scritto nel comma 121 della legge 107, detta “La Buona scuola”, i 500 euro potranno essere così spesi:

  1. acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale, di pubblicazioni e di riviste comunque utili all’aggiornamento professionale,
  2. acquisto di hardware e software,
  3. iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca
  4. iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale,
  5. iscrizione a corsi post lauream o a master universitari inerenti al profilo professionale,
  6. partecipazione a rappresentazioni teatrali e cinematografiche, per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo
  7. per iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione.

Tu, come spenderai i 500 euro per l’autoformazione?

Bonus 500 euro: libri, tablet, PC, smartphone, software, cinema o corsi di aggiornamento? Tutte le info. Come lo spenderai? ultima modifica: 2015-10-12T14:44:16+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl