CARO SINDACO, non basta la buona volontà

Gilda degli insegnanti della provincia di Venezia,  3.4.2020

– Il sindaco di Venezia Brugnaro è intervenuto con un video invitando le scuole, i docenti, i genitori e gli studenti a collaborare con il Comune per condividere e monitorare le esperienze di didattica a distanza fatte nelle scuole di Venezia e della provincia in modo da creare una sorta di portale cui attingere per dare agli studenti e ai docenti che lo desiderano  materiali video, lezioni , esercitazioni, ecc. Si tratta di una competenza che non spetta al Sindaco o agli Enti Locali.

L’iniziativa appare in questa fase inopportuna perché non parte dal reale coinvolgimento delle istituzioni scolastiche e della Consulta della Scuola del Comune di Venezia. Alcuni hanno accusato Brugnaro di farsi campagna elettorale sui temi dell’emergenza coronavirus nella scuola.

In sè l’idea non sarebbe sbagliata se  ci fosse un progetto condiviso sul territorio con la collaborazione degli organismi decentrati del MI e delle istituzioni scolastiche, intese come comunità educanti e non solo come dirigenti scolastici, e delle associazioni professionali dei docenti.

Consigliamo il Sindaco Brugnaro a rivedere le modalità di organizzazione e comunicazione di una iniziativa che, fatta in questo modo, rischia di essere di essere vista come un ulteriore aggravio burocratico dell’impegnativo lavoro che la scuola sta affrontando, oltre ad un’indebita ingerenza nella didattica.

 

 

 

Gilda degli Insegnanti della provincia di Venezia

 

Gilda degli insegnanti di Venezia

.

.

.

.

 

 

.

.

.

.

 

 

.

 

CARO SINDACO, non basta la buona volontà ultima modifica: 2020-04-02T17:23:30+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl