Concorsi Scuola, l’annuncio del nuovo Ministro: “Quattro bandi in uscita”

di Antonio Cosenza, Money.it, 11.1.2020

– Concorsi scuola, quattro bandi in uscita nelle prossime settimane: le parole del nuovo Ministro dell’Istruzione.

Concorsi scuola 2020: per il nuovo Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, la pubblicazione dei bandisarà una priorità per viale Trastevere. Non è un caso che le prime parole di Lucia Azzolina come Ministro dell’Istruzione (ieri, venerdì 10 gennaio, ha giurato di fronte al Presidente della Repubblica) siano state riferite ai concorsi pubblici, vista l’urgente necessità di reclutare il prima possibile nuovi insegnanti di ruolo per far fronte alle uscite previste da Quota 100.

Nel dettaglio, il neo Ministro dell’Istruzione ha confermato che la pubblicazione dei bandi di concorso è in cima alle sue priorità, tanto da aver “già messo a lavoro la squadra che se ne occuperà”. La Azzolina ha poi spiegato che i bandi di concorso da scrivere sono ben quattro, ai quali poi si aggiunge il quinto ciclo del TFA per il sostegno.

Vediamo quali sono questi quattro bandi ai quali il Ministero dell’Istruzione(da cui ricordiamo è stato separato quello per l’Università) dovrà lavorare in queste settimane e quali saranno le altre priorità che dovranno affrontare negli uffici di Viale Trastevere.

Concorsi scuola: quattro bandi in uscita

Due dei bandi più attesi riguardano la scuola secondaria, per la quale il MIUR è in procinto di avviare una selezione che nel complesso porterà alla stabilizzazione di 50.000 insegnanti.

I concorsi per la scuola secondaria saranno due, con i bandi che dovrebbero uscire in contemporanea. Il primo è un concorso straordinario, descritto dal Decreto Scuola, sarà riservato a coloro che hanno maturato almeno 3 anni di servizio come insegnanti, indipendentemente dal possesso dell’abilitazione. Sarà costituito da una sola prova scritta (ai quali si aggiungono i punteggi attribuiti ai titoli); le graduatorie di merito dovrebbe essere utilizzate già per le immissioni in ruolo 2020-2021 (tempistiche permettendo).

Il secondo concorso per la scuola secondaria, invece, sarà aperto a tutti i laureati in possesso di determinati requisiti (come ad esempio il possesso dei 24 CFU abilitanti).

Il terzo bando di concorso, che in realtà dovrebbe essere già pronto da tempo, è quello per 17.000 posti nella scuola dell’infanzia e primaria. Un concorso al quale potranno partecipare sia i laureati (in Scienze della formazione) che coloro che hanno conseguito il diploma magistrale entro il 2001.

Altre 5.000 opportunità di lavoro dovrebbero arrivare dal concorso per insegnanti di religione, la quarta – e per il momento ultima – selezione a cui il Ministero guidato da Lucia Azzolina dovrà lavorare in questi giorni. Il concorso, però, non dovrebbe essere aperto a tutti, in quanto finalizzato alla stabilizzazione dei soli precari.

Non solo concorsi scuola: le altre priorità del MIUR

Non si tratta di concorso scuola, ma è comunque molto atteso; stiamo parlando del bando per il V ciclo del TFA per la specializzazione sostegno. Il bando, come spiegato dalla Azzolina, verrà pubblicato entro marzo 2020.

Altra scadenza importante, che in parte potrebbe portare ad un rallentamento nella pubblicazione dei bandi per i concorsi scuola, riguarda le materie della seconda prova della Maturità 2020 che dovranno essere ufficializzate entro la fine del mese. A tal proposito il Ministro che non ci saranno ritardi e che le scadenze saranno rispettate.

Ultima, ma non per importanza, priorità del Miur è quella concernente il rinnovo del contratto, uno dei motivi che tra l’altro ha portato alle dimissioni di Fioramonti (secondo il quale le risorse a disposizione sarebbero troppo poche per garantire adeguati aumenti di stipendio).

La Azzolina ha ribadito che il rinnovo del contratto è “urgente”, ma non sarà comunque facile arrivare ad un accordo. Come spiegato dai sindacati, infatti, con le risorse a disposizione – e considerando che una parte di queste servirà anche per confermare l’elemento perequativo – si arriverà ad aumenti di appena 75,00€ medi e lordi, una cifra molto lontana dagli incrementi “a tre cifre” promessi meno di un anno fa.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Concorsi Scuola, l’annuncio del nuovo Ministro: “Quattro bandi in uscita” ultima modifica: 2020-01-12T07:42:49+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl