Concorso Docenti: chi deve conseguire i 24 CFU?

Professionisti_logo1

di Linda Tramontano, Professionisti Scuola Network, 7.11.2019

Perfil de un buen Docente 1024x722

COSA SONO I 24 CFU?

Il 29 ottobre 2019, il Presidente della Repubblica ha firmato il decreto legge n°126 recante “Misure di straordinaria necessità ed urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti“,  il decreto ricordiamo precisa che il Concorso ordinario sarà bandito contestualmente al concorso straordinario entro il 2019. Per poter accedere al Concorso ordinario tra i requisiti, c’è il possesso dei 24 CFU, che non rappresentano una new entry, infatti il 10 agosto 2017, il Ministero per l’Istruzione, l’Università e la ricerca emanò il DM 616/2017, cosiddetto “Decreto 24 CFU” che disciplina in modo completo l’acquisizione dei crediti formativi necessari per l’insegnamento.

Nel sistema accademico, i CFU (crediti formativi universitari) quantificano il lavoro che sarà necessario allo studente universitario per conseguire una laurea. Per quanto riguarda i 24 CFU, possiamo dire che si tratta di crediti specifici che bisogna conseguire nei seguenti settori scientifico disciplinare:

 pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione;

 psicologia;

 antropologia;

 metodologie e tecnologie didattiche generali.

Chi deve conseguire i 24 CFU?

Tutti i laureandi e i laureati in possesso dei requisiti di accesso alle classi di concorso della scuola secondaria di primo e secondo grado che vogliono partecipare al concorso ordinario

Tutti docenti vincitori con il concorso straordinario o che tramite questa procedura acquisiranno l’abilitazione, dovranno avere i 24 CFU. Il decreto scuola precisa che per i vincitori del concorso (24.000) i 24 CFU saranno con oneri a carico dello Stato.

Tutti i docenti idonei al concorso straordinario e i docenti con servizio nella paritaria, che avranno conseguito 7/10 alla prova computer based, dovranno invece acquisire i 24 CFU “senza oneri a carico della finanza pubblica“. Pertanto questi ultimi dovranno provvedere da sè al conseguimento dei 24 CFU.

Chi non è obbligato a conseguire i 24 CFU?

  • I docenti abilitati;
  • ITP Insegnanti Tecnico-Pratici, (ma solo fino all’anno scolastico 2024/2025);

I 24 crediti devono essere acquisiti in tutti gli ambiti?

In almeno 3 dei 4 ambiti e per ogni ambito scelto occorre che siano certificati almeno 6 crediti.

Sono uno studente iscritto all’Università, posso inserire nel mio piano di studi insegnamenti utili al conseguimento dei 24 CFU? Sì, è possibile secondo le regole dei piani di studio del Corso di Studio al quale si è iscritti.

Sono laureata, posso integrare i 24 CFU? Sì, l’importante è integrarli e seguire un percorso formativo presso l’Università o presso l’AFAM (ALTA FORMAZIONE ARTISTICA MUSICALE E COREUTICA). Essi sono infatti gli unici enti autorizzati ad attivare corsi per il conseguimento dei 24 CFU, nei differenti settori scientifico disciplinari.

Come si svolgono i corsi? In modalità blended (frontale ed on line), 12 crediti massimo, possono essere acquisiti in modalità telematica, gli altri in presenza.

Che costi prevedono? Il Ministero ha stabilito un tetto massimo di 500 euro per coloro che dovranno seguire un corso per integrarli mentre per i laureandi, le Università di appartenenza istituiscono dei corsi gratuitamente.

Concorso docenti 2018: 24 CFU, almeno 6 crediti su 3 ambiti disciplinari. Possibile certificare crediti già conseguiti

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Concorso Docenti: chi deve conseguire i 24 CFU? ultima modifica: 2019-11-08T05:12:10+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl