Concorso scuola docenti, Chimienti: è ormai concorso 2016. Fuori legge, lo Stato dovrebbe essere sanzionato

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola,  24.12.2015.  
Chimienti12

L’Onorevole Chimienti, oggi, con un post su FaceBook, rilancia la sua interrogazione parlamentare sul mancato rispetto del 30  novembre quale termine per l’avvio del concorso a cattedra.

Il termine del 30 novembre è contenuto nella legge 107, La Buona scuola, ma il Governo non ha ancora avviato i bandi tanto attesi dai docenti abilitati che stazionano nelle Graduatorie ad esaurimento e d’istituto.

L’Onorevole Chimienti ha presentato una interrogazione parlamentare con l a quale chiede come mai se un cittadino non paga le tasse viene sanzionato, mentre nessuno sanziona lo Stato se non rispetta le leggi.

Inoltre, con l’interrogazione parlamentare chiede:

1 – Quanti sono i DOCENTI GAE non ancora assunti e quando verranno assunti

2 – Quando uscirà il BANDO del concorso già fuori tempo massimo

3 – Come si intendono tutelare i DOCENTI ABILITATI che non supereranno il concorso

4 – Quando e con quali prospettive verrà bandito il III CICLO TFA

Insomma, quella del concorso sembra essere una faccenda che può creare qualche grattacapo al Governo che ha legato l’avvio dei bandi alla riforma delle classi di concorso che a quanto pare sta ponendo qualche grattacapo di troppo.

Prima annunciato il suo varo la scorsa settimana, ieri nessuna traccia al Consiglio dei Ministri. Intanto, i docenti attendono.

Concorso scuola docenti, Chimienti: è ormai concorso 2016. Fuori legge, lo Stato dovrebbe essere sanzionato ultima modifica: 2015-12-25T07:31:43+00:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl