Coronavirus, scuole chiuse o lezioni sospese?

di Alessandro Giuliani, La Tecnica della scuola, 23.2.2020

– Ata e presidi rischiano di rimanere in servizio –

Chiudere le scuole e non sospendere solo le lezioni nelle regioni del Nord, così da evitare che decine di migliaia di lavoratori – tra dirigenti scolastici, assistenti amministrativi, tecnici e collaboratori scolastici – si rechino comunque negli istituti esponendosi al possibile contagio da Coronavirus: a chiederlo è la Cisl Scuola.

“Fare uno specifico riferimento alla ‘chiusura’”

Secondo il sindacato Confederale, “l’ordinanza deve prevedere la chiusura della scuola adottata ai sensi dell’art. 54 del dlgs 267/2000 e non in riferimento all’art. 139 del dlgs 112/98 che fa riferimento alla sola sospensione delle attività didattiche”.

“Quest’ultima ipotesi comporterebbe la presenza a scuola di dirigenti scolastici e personale Ata. Chiediamo ai Presidenti delle Regioni di fare uno specifico riferimento alla ‘chiusura’ per evitare che il personale Ata sia in servizio a scuola comunque”.

Nessun obbligo di recupero

L’appello del sindacato sarà raccolto? I governatori pubblicheranno delle ordinanze dove si riporta esplicitamente che le istituzioni scolastiche rimarranno chiuse almeno sino al 1° marzo 2020, lasciando così a casa il personale Ata e i presidi, senza alcun obbligo di recuperare, oppure che si procederà alla sola sospensione delle attività didattiche?

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

 

Coronavirus, scuole chiuse o lezioni sospese? ultima modifica: 2020-02-24T05:13:14+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl