Corsi di specializzazione sostegno: la corsia preferenziale per gli ITP

tuttoscuola_logo14TuttoscuolaNews, n. 898 del 18.3.2019

– Tra meno di un mese si svolgeranno le prove di preselezione per accedere alle successive prove scritte/pratiche che consentiranno, secondo graduatorie finali di merito, di partecipare ai corsi di specializzazione per il sostegno.

Sono a disposizione presso le università appositamente individuate 14.224 posti, ripartiti tra i diversi settori scolastici. Per prepararsi alle prove: https://www.tuttoscuola.com/prodotto/inclusione-scolastica-e-insegnante-di-sostegno-riflessioni-e-buone-pratiche/

Per accedere ai 3.391 posti riservati alla scuola secondaria di II grado sono richiesti congiuntamente il diploma di laurea magistrale e 24 specifici Crediti Formativi Universitari (CFU) oppure, in alternativa ai CFU, tre anni di servizio negli ultimi otto anni.

La laurea è comunque requisito di base indispensabile. Ma non per tutti.

Infatti, per gli ITP, Insegnanti Tecnico Pratici – in ossequio all’ultima legge di stabilità che ha voluto porre rimedio ad anni di disattenzione politica verso di loro – l’accesso alle prove concorsuali è consentito in via transitoria con il solo possesso del diploma di istruzione secondaria superiore.

Una deroga che si applica, quindi, non solo ai concorsi, ma anche alle prove per accedere ai corsi di specializzazione per il sostegno, in calendario per il pomeriggio del 16 aprile p.v. per la scuola secondaria di II grado.

Conseguentemente (e logicamente), senza il requisito della laurea, non vengono nemmeno richiesti a questi potenziali candidati ITP i 24 CFU a cui non potrebbero accedere in quanto non laureati.

Il decreto ministeriale 92/2019, che regolamenta la materia, tace sull’eventuale requisito dei tre anni di servizio previsti per gli altri candidati laureati in alternativa ai 24 CFU, lasciando intendere, pertanto, che per gli ITP può bastare il solo diploma per accedere alle prove selettive che consentono di partecipare ai corsi di specializzazione per il sostegno.

Il silenzio ministeriale è già stato interpretato da diversi atenei come ok al solo diploma, senza nessun altro requisito aggiuntivo, facendo storcere un po’ il naso agli altri candidati, ma incontrando grande soddisfazione nel mondo degli ITP che, dopo anni di richieste rimaste inascoltate, vedono premiate le loro aspettative, a cominciare da questa occasione dei corsi di specializzazione.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Corsi di specializzazione sostegno: la corsia preferenziale per gli ITP ultima modifica: 2019-03-18T06:09:07+02:00 da Gilda Venezia

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl