Decreto scuola, arriva l’ok finale: cosa contiene

di Roberto Bosio, InfoDocenti.it, 5.6.2020.

Cosa cambia dopo l’approvazione del Decreto scuola:
concorso, aggiornamento graduatorie, abilitazione, esami

decreto scuola Gilda Venezia

Arriva l’approvazione definitiva del decreto scuola, 145 favorevoli 122 contrari

Con il Sì della Camera (245 voti a favore e 122 contrari) diventa legge dello Stato il Decreto scuola. Di seguito trovate le principali misure che introduce.

Concorso straordinario per il ruolo, si cambia

Cambia il concorso straordinario per il ruolo nella scuola secondaria. La prova non sarà più a crocette ma ci saranno una serie di domande a risposta aperta – sempre da svolgere al computer. Ci sarà bisogno di una modifica normativa. I vincitori del concorso che verranno immessi in ruolo nell’anno scolastico 2021/22 che rientreranno nella quota dei posti destinati al precedente a.s. avranno un contratto con decorrenza giuridica al 1° settembre 2020.

Graduatorie d’istituto provinciali

Le graduatorie dei supplenti verranno aggiornate e rese provinciali (ed avranno durata biennale). Probabilmente la domanda di aggiornamento/nuovo inserimento potrà essere presentata nel mese di luglio (ma si attendono informazioni più precise).

Via ai percorsi abilitanti

Si prevede la creazione di un tavolo per avviare i percorsi per l’abilitazione all’insegnamento. Questi percorsi dovrebbero permettere di fare chiarezza sul percorso per diventare insegnanti che dovrà essere “caratterizzato da una formazione adeguata”.

Altri punti del decreto scuola

  1. Il decreto contiene la cornice normativa per l’esame finale della scuola media e superiore per il presente anno scolastico;
  2. chi ha tre anni di precariato sul sostegno potrà iscriversi alle selezioni relative al Tfa sostegno accedendo direttamente alla prova scritta (e quindi non sosterranno la preselettiva);
  3. I candidati privatisti della Maturità 2020 potranno partecipare con riserva alle prove di ammissione ai corsi di laurea a numero programmato (o altre prove simili);
  4. per la scuola primaria si ritorna ai giudizi;
  5. gli alunni diversamente abili (a certe condizioni) potranno iscriversi nuovamente allo stesso anno di scuola che hanno frequentato quest’anno;
  6. ci sarà tempo fino al  20 settembre 2020 per completare le operazioni di immissioni in ruolo, utilizzazioni e assegnazioni provvisorie.

.

.

.

.

 

 

.

.

.

.

 

 

.

.

.

.

 

 

.

.

.

.

 

 

 

Decreto scuola, arriva l’ok finale: cosa contiene ultima modifica: 2020-06-07T05:16:59+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl