Esame di Stato del secondo ciclo: la Gilda delle province del Veneto scrive a Zaia

dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 22.5.2020

Una proposta per superare le contraddizioni del

Protocollo sanitario previsto per gli Esami di Stato delle superiori –

La Gilda delle Province del Veneto e della Regione Veneto ha scritto al Presidente della Regione Veneto affinchè intervenga per implementare e migliorare il “Documento tecnico rimodulazione misure contenitive settore scolastico per lo svolgimento degli esami di Stato scuola secondaria di secondo grado 2019/2020” redatto per gli Esami di Stato del secondo ciclo in presenza, protocollo firmato dalle altre OO.SS., ma non dalla Gilda degli insegnanti.

Il protocollo e l’accordo sindacale che lo accompagna presentano infatti ancora gravi carenze e non garantiscono fino in fondo la salute dei membri delle commissioni e dei candidati. Per questo tanti colleghi e Dirigenti e famiglie di studenti delle scuole superiori sono allarmati e chiedono urgenti modifiche.

Confidiamo che la Regione Veneto, che ha ottenuto buoni risultati di fronte all’emergenza COVID 19, possa essere garante per il miglioramento delle procedure e del protocollo.

In allegato la lettera spedita dalla Gilda della Provincia di Venezia

.

.

.

.

.

 

.

.

.

.

.

 

.

.

.

.

.

 

.

.

.

.

.

 

 

Esame di Stato del secondo ciclo: la Gilda delle province del Veneto scrive a Zaia ultima modifica: 2020-05-22T20:38:16+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl