Gite scolastiche: se studente non allaccia la cintura responsabile è il docente

Orizzonte_logo14

Orizzonte Scuola, 22.3.2016

gita16

– Si tratta di uno dei passaggi del vademecum elaborato dalla polizia stradale e diffuso dal Ministero attraverso una specifica nota.

Nota che, ricordiamo, ha fatto molto discutere, dato che il docente viene gravato di responsabilità non indifferenti che spesso esulano dalla propria sfera. Il Ministero ha pubblicato delle FaQ di chiarimento che, però, non hanno soddisfatto sindacati e docenti.

Tra le responsabilità, un nostro lettore, conducente di autobus, ha evidenziato che nel vademecum si specifica che la responsabilità per il mancato utilizzo delle cinture è del docente.

Se l’autobus, infatti, è dotato (e tutti gli autobus extraurbani lo sono, dopo il 2006) di sistemi di ritenuta-cinture di sicurezza, i passeggeri devono utilizzarli, quando il veicolo è in movimento, e devono essere informati, mediante cartelli-pittogrammi o sistemi audio visivi, di tale obbligo.

Del mancato utilizzo da parte del minore non ne risponde il conducente, ma  chi è tenuto alla sua sorveglianza, qualora si trovi a bordo del veicolo, come nel caso di un docente accompagnatore.

Il nostro lettore, tiene a precisare che l’allaccio della cintura è un fattore importante di sicurezza e che gravi conseguenze agli incidenti si hanno per il mancato uso delle cinture.

Nota MIUR e vademecum

Gite scolastiche: se studente non allaccia la cintura responsabile è il docente ultima modifica: 2016-03-22T15:24:47+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl