I cambi di orario delle lezioni si dovrebbero fare con un ordine di servizio

Tecnica_logo15B

Lucio Ficara,  La Tecnica della scuola  2.10.2017

– Molto spesso i docenti vengono a trovarsi nella situazione di avere modificato il loro orario regolare di servizio, senza ricevere ufficialmente un ordine di servizio.

Bisogna sapere che la modifica dell’orario delle lezioni, che si rendono necessarie per situazioni impreviste ed urgenti, dovrebbero essere ufficializzate con un vero e proprio ordine di servizio.

Da quanto è dato sapere, in molte scuole, i docenti vengono spostati da una classe all’altra o anche da un plesso all’altro, con un semplice messaggio WhatsApp senza ufficializzare in alcun modo la modifica di orario.

Questa del messaggio WhatsApp, senza alcun ordine di servizio, è una prassi diffusissima e comoda per chi è preposto all’organizzazione, in situazione di evidente emergenza, delle attività di insegnamento di una data giornata scolastica.

Bisogna ricordare che i docenti che hanno ricevuto un regolare orario di servizio settimanale, sono responsabili, salvo ordini di servizio diversi, della vigilanza delle persone soggette alla loro tutela nell’orario a loro affidato. Infatti l’art.2048 del codice civile dispone che “i precettori e coloro che insegnano un mestiere o un’arte sono responsabili del danno cagionato dal fatto illecito dei loro allievi e apprendisti (2130 e seguenti) nel tempo in cui sono sotto la loro vigilanza”.

Il non ufficializzare, con ordini di servizio, il cambio dell’orario di servizio o addirittura un cambio di plesso scolastico, potrebbe generare, in casi estremi ed imprevisti, un problema di responsabilità civile da parte del docente.

Siamo sicuri che il messaggino inviato su WhatsApp da un collega possa considerarsi alla stregua di un ordine di servizio firmato dal Dirigente scolastico e regolarmente protocollato?

Pensiamo che al messaggino WhatsApp possa anche andare bene, ma che poi debba necessariamente fare seguito l’ordine di servizio del Ds in cui venga scritto che il docente xxxxxx, viste le delibere degli organi collegiali xxxxxxxxxx, considerate le precisazioni legislative in materia di vigilanza sui minori, considerata l’emergenza e la sicurezza emersa in itinere e nella mattinata, dispone la sostituzione del Collega assente o la modifica dell’orario di servizio come da registro delle sostituzioni predisposto dal Dirigente Scolastico.

Questa dovrebbe essere la normale e legittima prassi per le modifiche di orario di servizio dei docenti, ma, a quanto pare, quasi nessuno adotta più l’ordine di servizio per le modifiche dell’orario scolastico.

.

.

 

I cambi di orario delle lezioni si dovrebbero fare con un ordine di servizio ultima modifica: 2017-10-02T20:54:53+01:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl