Il Ptof è triennale ma si può aggiornare ogni anno

Tecnica_logo15B

Lucio Ficara, La Tecnica della scuola  23.9.2016

PTOF1a

– Il piano triennale dell’offerta formativa, la cui elaborazione è collegiale, è il documento di programmazione del potenziamento dei saperi e delle competenze degli studenti.

Partecipare attivamente alla sua elaborazione è molto importante perché in tale documento deve essere inserito anche il fabbisogno dell’organico del potenziamento e inoltre devono essere indicate le attività di formazione e aggiornamento da rivolgere al personale docente.

Bisogna sapere che il Ptof già elaborato per un triennio è comunque modificabile e aggiornabile ogni anno scolastico del triennio.

Nel comma 12 dell’art.1 della legge 107/2015 è specificato che “le istituzioni scolastiche predispongono, entro il mese di ottobre dell’anno scolastico precedente al triennio di riferimento, il piano triennale dell’offerta formativa. Il predetto piano contiene anche la programmazione delle attività formative rivolte al personale docente e amministrativo, tecnico e ausiliario, nonché la definizione delle risorse occorrenti in base alla quantificazione disposta per le istituzioni scolastiche. Il piano può essere rivisto annualmente entro il mese di ottobre”.

Nell’anno scolastico 2015/2016 l’elaborazione del Ptof era stata derogata al 15 gennaio 2016 con la nota Miur 2157 del 5 ottobre 2015 , mentre per quest’anno scolastico 2016/2017 chi volesse modificare o aggiornare il PTOF deliberato in gennaio 2016, lo dovrà fare entro il 31 ottobre 2016.

La progettazione e l’elaborazione del piano dell’offerta formativa triennale spetta al collegio dei docenti, mentre la sua approvazione avverrà con delibera del consiglio di istituto, la stessa procedura si deve attuare in caso di modifiche fatte dal Collegio entro la fine del mese di ottobre di ogni anno scolastico.

È utile sapere per esempio che l’aggiornamento di un fabbisogno funzionale a precise esigenze didattiche, inserito nel Ptof entro ottobre 2016, potrebbe determinare una probabile variazione di organico dell’autonomia per l’anno scolastico 2017/2018. Quindi le variazioni del Ptof di questo anno scolastico, potrebbero determinare situazioni di soprannumero per un insegnamento e di salvaguardia del posto per un’altra classe di concorso.

In buona sostanza è importante conoscere e avere una copia del Ptof della propria scuola per capire bene le modifiche che vengono fatte, perché ogni modifica potrebbe avere effetti anche sugli organici dell’anno scolastico successivo.

.

Il Ptof è triennale ma si può aggiornare ogni anno ultima modifica: 2016-09-24T05:44:20+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl