Immissioni in ruolo, la call veloce non basta

di Fabrizio De Angelis,  La Tecnica della scuola, 1.9.2020.

Migliaia di posti resteranno vuoti.

Gilda Venezia

Le domande di partecipazione per le assunzioni con la chiamata veloce scadono il 2 settembre, ma saranno migliaia i posti che resteranno vuoti sia al Nord che al Sud Italia. Cattedre vuote che saranno coperte da supplenti nelle prossime settimane.

Cattedre vuote per italiano, matematica e sostegno

A lanciare l’allarme è la Uil Scuola, che ha elaborato un prospetto che stima alcuni primi dati non molto incoraggianti: in Emilia Romagna, ad esempio, resteranno vuoti 563posti di italiano, 483 di matematica nella scuola secondaria di primo grado e 619 sul sostegno al primo grado.

In Campania, resteranno invece  vuote 414 cattedre di italiano, 309 di matematica nella scuola secondaria di I grado (A028), 139 di matematica e fisica nella scuola superiore (A027).
Grossi problemi anche per il sostegno: in Lombardia ci saranno quasi duemila cattedre vuote per il sostegno nella scuola media. In Puglia 250 cattedre vuote di matematica e 264 di sostegno alle scuole medie di primo grado.

LOMBARDIA VENETO EMILIA ROMAGNA CAMPANIA   PUGLIA
Lettere I grado A022 140 207 563 414
Matematica I Grado
A027
116 62 95 139 71
Matematica e Scienze
I Grado  A028
71 187 483 309 250
Sostegno I Grado ADMM 1989 93 619 396 264
Call veloce: posti rimasti vuoti

Immissioni in ruolo inferiori ai posti autorizzati. Sarà boom di supplenze

Pertanto, dopo le immissioni in ruolo ordinarie che non sono andate oltre il 25-30% di quelle autorizzate, nemmeno la chiamata veloce riuscirà a coprire le cattedre previste.

Complessivamente, nonostante il Ministro Gualtieri abbia autorizzato 85 mila posti per le assunzioni in ruolo dei docenti, quest’anno se ne faranno molte meno complessivamente.

Come previsto, sarà senza dubbio l’anno delle supplenze: le assunzioni a tempo determinato potrebbero davvero schizzare in alto, forse fino a 250 mila. E sui contratti a tempo determinato si temono contraccolpi per i tempi davvero stretti con cui sono stati creati gli algoritmi delle Graduatorie provinciali per le supplenze.

Supplenze che, nonostante innalzino la quota di precariato nella scuola per il nuovo anno scolastico, dall’altro lato saranno se è possibile ancora più preziose degli altri anni: il famoso organico covid, la carica di 70 mila supplenti che andranno a rinforzare gli organici in vista del ritorno a scuola con doppi turni e scaglionamenti orari delle lezioni.

.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Immissioni in ruolo, la call veloce non basta ultima modifica: 2020-09-02T06:50:59+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl