Immissioni in ruolo precari II fasc ecco cosa stabilisce il decreto del Miur

oggi-scuola_logo15

Oggiscuola, 10.4.2017

– In tema di formazione e reclutamento dei docenti della scuola secondaria di I e II g decreto legislativo si legge quanto segue: “Il decreto prevede una fase tran prosecuzione con il Piano di assunzioni della Buona Scuola, continua ad offrire rispo storico. Saranno esaurite innanzitutto le Graduatorie ad esaurimento e quelle dell’ulti 2016. Ci saranno delle procedure concorsuali specifiche per chi sta già insegnando co tempo. Per le docenti e i docenti abilitati della seconda fascia delle graduatorie un concorso nel 2018 con una prova orale seguita – quando si verificherà posti – da un anno di servizio con una valutazione finale. I partecipanti entr dunque, dopo una ulteriore verifica in classe. Le iscritte e gli iscritti nelle terze fasce con 3 anni di servizio, potranno accedere a concorsi con uno scritto e un orale, se vinci al percorso FIT facendo il primo e terzo anno.

La fase transitoria, dunque, risulta modificata dopo il parere dello scorso marzo da Commissione cultura che stabiliva: “Prevedere che tutti i docenti in possesso, alla d vigore del decreto, di titolo abilitante all’insegnamento nella scuola secondaria o di sp sostegno siano inseriti entro l’anno scolastico 2017/2018 in una speciale graduato merito, ad esaurimento, sulla base dei titoli (incluso il servizio) posseduti e della valuta in una apposita prova orale di natura didattico-metodologica, alla quale è riser significativa del punteggio complessivo in base al quale sarà formulata detta gradua posseduti sarà preso in considerazione anche il superamento di prove concorsuali di pre per l’immissione in ruolo nella scuola. I docenti di questa tipologia saranno ammes nell’ordine di graduatoria e nel limite dei posti previsti di cui alla successiva lettera D), terzo anno del percorso FIT e comunque esonerati dal conseguimento dei CFU/CFA p anni di tale percorso. I docenti così ammessi saranno cancellati, ove presenti, dall merito regionale, dalle GaE, dalle graduatorie dei precedenti concorsi e dalle gradua Dalla presente procedura sono comunque esclusi quanti sono già titolari di contratto di indeterminato”.

La procedura, quindi, risulta strutturata in diverse fasi che possiamo sintetizzare come segue:

A – Essere in possesso di abilitazione o specializzazione sostegno

B – Inserimento in una graduatoria regionale di merito ad esaurimento

C – Al terzo anno del FIT, ammissione annuale secondo l’ordine stabilito dalla graduatorie di cui sopra

D – Svolgimento di supplenze durante il terzo anno

E – Accesso al ruolo in base alla valutazione conclusiva del FIT

.

 

Immissioni in ruolo precari II fasc ecco cosa stabilisce il decreto del Miur ultima modifica: 2017-04-11T04:29:23+02:00 da Gilda Venezia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

GILDA VENEZIA - Associazione Professionale GILDA degli INSEGNANTI - Federazione Gilda Unams

webmaster: Fabio Barina



Sito realizzato da Venetian Navigator 2 srl